Weekend dalle sembianze estive in attesa di un netto peggioramento lunedì.

Weekend dalle sembianze estive in attesa di un netto peggioramento lunedì.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Dopo svariati articoli fatti di lamentele e considerazioni riguardo ad una bella stagione tentennante ed incerta, ecco che con l’avvento dell’autunno torna l’estate. Un’estate simbolica questa visto che queste splendide giornate assolate e moderatamente calde sono indotte per la presenza costante di una cella di alta pressione alimentata da aria sub tropicale. Nel contempo il clima che si respira nei litorali messinesi è quello giusto, con mare cristallino e ancora abbastanza caldo tale da permettere bagni in totale confort come ad agosto.

1378489_563562487026757_60677296_n 532095_563001287082877_1241722813_n

Tuttavia settembre verrà ricordato anche per la sua instabilità visto che l’area dello Stretto è stata coinvolta da alcune manifestazioni temporalesche piuttosto intense e periodi instabili tali da far riversare mediamente sul territorio comunale un accumulo mensile superiore ai 70mm e punte maggiori specie nel settore nord. Il giorno più piovoso del mese risulta il 16 settembre con ben 55mm in città. Un settembre dai due volti dunque, come normale che sia nello Stretto dove non è raro che l’estate si prolunghi ad oltranza, come appunto sta avvenendo.

L’ultimo weekend del mese sarà dunque ancora abbastanza caldo e stabile, anzi il picco più caldo si registrerà proprio tra sabato e domenica ma sarà questo un calore pre-frontale, annunciatore di una perturbazione atlantica in rotta verso il Mediterraneo la quale riporterà piogge forti ed abbondanti sul territorio nazionale a partire dal Centro/Nord ed in estensione al Sud entro lunedì. Domenica pomeriggio/sera sarà anche il momento ideale per venti sostenuti di scirocco ed ostprero nello Stretto, segno dell’imminente guasto atmosferico. Le velature abborderanno l’ovest Sicilia nel corso della serata domenicale e già all’alba di Lunedì 30 grossi ammassi temporaleschi saranno prossimi alla Sicilia, in rotta verso levante, più probabili nelle acque del basso Tirreno. Entreremo nei dettagli nel prossimo aggiornamento, dove tenteremo di fare chiarezza sull’entità delle precipitazioni e sulla tempistica.

Pubblicato il 27/09/2013 17:46

Altri articoli che potrebbero interessarti