Venti di levante e scirocco in rinforzo, mentre da domani sera tornano locali piogge nel messinese

Venti di levante e scirocco in rinforzo, mentre da domani sera tornano locali piogge nel messinese

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

sshot-1

Il tempo meteorologico nel nostro territorio continua ad esser contraddistinto da instabilità e dopo una momentanea pausa precipitativa nella giornata odierna di mercoledì 20 Febbraio, da domani giovedì 21, tornerà una spiccata variabilità specie dalla sera, quando le correnti di levante saranno sostituite da venti settentrionali capaci di apportare ulteriori possibili piogge tra debole e moderata intensità nelle zone del messinese specie tirreniche e anche nella Città di Messina.

Infatti il vortice africano che tenderà a risalire il Canale di Sicilia da stasera e nella giornata di domani, piloterà un fronte nuvoloso condito di nubi alte e stratiformi dove locali pioviggini potrebbero manifestarsi nella Provincia messinese anche se in questo scorcio di tempo che va da stasera a domani primo pomeriggio, non dovrebbero manifestarsi piogge importanti.

La rotazione invece delle correnti che avverrà da domani sera piloterà dal Tirreno alcuni corpi nuvolosi con qualche pioggia possibile più consistente, anche se non si prevedono grossi fenomeni mentre le aree più colpite da questo vortice africano saranno quelle del catanese e zona sel ragusano e siracusano in genere, aree più esposte al flusso di correnti di levante che spireranno tra stasera e domani pomeriggio a tratti moderate localmente forti in pieno Ionio rendendolo molto mosso localmente agitato con onde sui 4 mt che potranno abordare le coste orientali sicule e del messinese ionico, specie tra il tratto di Alì Terme sin verso le zone più a sud, arrivando fino a Letojanni, Taorminese ecc ecc.

Il tempo quindi non migliora del tutto e da quì ai prossimi giorni ci attendiamo un’alternanza di correnti occidentali o sud/occidentali in quota che imprimeranno alcune note instabili in Provincia e nella Città soprattutto quando le correnti assumeranno componente più occidentale nella bassa troposfera, dove Messina grazie a queste correnti tra ponente e maestro fa il pieno pluviometrico, ricordandoci che veniamo da un quatrimestre tra i più piovosi di sempre.

Tendenza a lungo termine

Per un miglioramento deciso del tempo al momento non si intravede nulla di certo sulle mappe a nostra disposizione per il medio/lungo termine, anche se uno spiraglio si vede solo nel fantameteo, entro la prima decade di Marzo, dove un cambio dell’assetto barico sullo scacchiere europeo potrebbe finalmente cessare o ridurre questa anomalia di surplus pluviometrico esasperato che da circa 4 mesi sussiste quasi ininterrottamente.

 

Pubblicato il 20/02/2013 14:24

Altri articoli che potrebbero interessarti