Venti da uragano di 1° categoria devastano il territorio provinciale! Danni ingenti in città!

Venti da uragano di 1° categoria devastano il territorio provinciale! Danni ingenti in città!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

L’intensità dei cicloni tropicali si misura in base alla scala SAFFIR – SIMPSON, composta da ben 5 categorie in funzione alla velocità del vento. Ebbene, in base a tale scala, oggi sul nostro territorio comunale abbiamo lambito più volte un uragano di 1° categoria che rientra in un range che va dai 118 E 153 KM/H , SCALA SAFFIR SIMPSON. Pensate che solo Fiumedinisi ne ha tracciati 133 km/h!

La ” burrasca polare “ attesa oggi si è rivelata davvero tosta su tante aree del nostro Paese e non è stata indolore purtroppo nei pressi del nostro territorio comunale.

Sin dalla notte precedente, violentissime raffiche in discesa dai Peloritani davano vita ad autentici boati tra i palazzi del centro, diffondendo paura e preoccupazione tra la popolazione poi rivelatosi concreta non appena le raffiche di vento hanno lambito la soglia dei 80-90 km/ho con picchi superiori ai 100 km/h sui Peloritani. Non si è trattato di tramontana pura, bensì inizialmente di maestrale ( NW pieno ), dove le raffiche in discesa dai Peloritani risultavano alquanto turbolente e tendono a convogliarsi tra le innumerevole vallate che contraddistinguono il nostro territorio. Mentre nei pressi di Fiumedinisi si toccavano addirittura i 133 km/h, le violente raffiche in discesa dai Peloritani si riversavano sulla città causando una strage di alberi, alcuni dei quali di grossa stazza nei pressi di importanti mercati rionali od arterie frequentate. L‘ecatombe di alberi ha innescato sui social network polemiche riguardo l’emissione o la mancata emissioni di un’allerta meteo più marcata, nonostante fosse in vigore un’allerta meteo di colore ” giallo “. E’ chiaro che ogni incomprensione o critica che giunge dai cittadini dev’essere accolta soprattutto se nuove tragedie sono state solo evitate per miracolo. In ogni segnalazione odierna dietro si cela un retroscena agghiacciante, una serie di coincidenze che solo per pura fortuna o fede non si sono trasformate in qualcosa di più serio.

Pensate che proprio intorno le ore 12.00, una palma di notevole altezza centrava in pieno un furgone alla fine della cortina del porto, nei pressi della canotteria Talatta. E’ stato solo un miracolo che la folta chioma e parte del tronco abbiano distrutto in pieno il furgone, proprio in quel momento le auto e scooter risultavano in fila proprio per la presenza dello stop semaforico. Miracoli ed ancora miracoli, anche oggi la nostra Madonna della Lettera è stata al fianco dei cittadini e poco importa se tutto o poco sia stato fatto per allertare la popolazione riguardo un vento degno di uragano di 1° categoria! Compiuto il miracolo, poi ci sarà tempo per un dibattito si spera costruttivo riguardo il mantenimento di palme elevate in città, alberi dalla chioma imponente ed interventi vari, prima di tutto viene l’incolumità dei cittadini. Sarebbe il caso di vedere concretamente il servizio meteo locale, in quanto sarebbe provvidenziale adattare i bollettini meteo che giungono dal dipartimento di protezione civile nazionale e regionale al nostro complesso microclima dello Stretto di Messina.

Per fortuna il peggio sta per passare. Il gradiente barico orizzontale enfatizzato dal “Jet Streak ” andrà molto lentamente a colmarsi ma solo nel corso della tarda sera/notte.

Ancora per tutto il pomeriggio/sera odierno si alterneranno raffiche intense, anche se l’intensità difficilmente potrà ripetersi come avvenuto nel corso della prima parte del giorno. Permane alta dunque l’attenzione ovunque dato che molti rami risultano seriamente lesionati ed in procinto di cascare al suolo. Sarebbe davvero auspicabile impedire l’accesso od il transito nei pressi delle vie alberate senza un apposito sopralluogo. Attenzione ai pali della pubblica illuminazione, cartelloni pubblicitari ed oggetti precari di ogni tipo.

Il vento cesserà del tutto entro la giornata di domani, in attesa di altro maestrale e nubi per giovedì con piogge irregolari.

( a corredo una rappresentanza delle foto segnalazioni postate nel web, foto tratte dalla bacheca di Salvatore Sorbello )

Pubblicato il 12/03/2019 15:40

Altri articoli che potrebbero interessarti