Velature dal nord Africa ma clima asciutto. Uno sguardo al lungo termine!

Velature dal nord Africa ma clima asciutto. Uno sguardo al lungo termine!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Dopo i temporali che hanno interrotto la siccità dell’ultimo bimestre è tornato nuovamente quel clima assolutamente gradevole e tanto desiderato da tutti. Lo scorso weekend veniva condizionato dal maltempo ma stavolta invece non sarà così in quanto non si ravvedono minacce tali da mandare in fumo un fine settimana che già tante emozioni ha regalato nella giornata di Sabato. Ventilazione debole, tanto sole e temperature gradevoli hanno permesso attività all’aperto, lunghe passeggiate, battute di pesca e per qualcuno hanno un’occasione per perfezionare la tintarella. A corredo alcune foto scattate Sabato lungo la riviera di Ponente a Milazzo da Santino Salmeri. Foto di copertina di  Fabio Capillo.

Attualmente una depressione alquanto attiva insiste tra Algeria e Libia e nelle prossime ore si collocherà ancora più ad est ma mantenendo una rotta sempre meridionale, fuori portata dalla Sicilia. Tuttavia, tale depressione sarà capace di ” sporcare ” i nostri cieli con velature talora anche compatte e la rotazione dei venti da Grecale in pieno Ionio tanto che il moto ondoso tenderà ad aumentare nei settori esposti. Nello Stretto di Messina la ventilazione continuerà a mantenersi debole di scirocco mentre il Tirreno sarà assolutamente calmo o poco mosso. Non si ravvedono precipitazioni degne per il nostro territorio comunale.

La settimana entrante inizierà sempre con le medesime condizioni, anche se la ventilazione potrebbe divenire ancor più sostenuta in pieno Ionio sempre da Nord Est con qualche disturbo limitato solo per l’estrema porzione meridionale dell’Isola e settore Etneo. Altrove tanto sole e temperature fresche di notte, gradevoli di giorno.

A seguire infiltrazioni fredde dal Nord Europa e l’ingresso di correnti fresche apporteranno una spiccata variabilità lungo l’Appennino con il fiorire di focolai temporaleschi specie nelle ore pomeridiane, Martedì al centro/nord, Mercoledì 12 anche nel settore meridionale. Per lo Stretto di Messina ventilazione di maestrale e tramontana a tratti moderata, addensamenti cumuliformi e variabilità. A seguire nuovamente tempo pienamente stabile e soleggiato senza grandi cose da segnalare per la nostra Regione e lo Stretto di Messina.

Tendenze per Pasqua e Pasquetta?

Difficilmente questo portale si spinge così tanto per una previsione meteo, anzi ribadiamo che non è possibile al momento stilare alcuna previsione sia perchè va contro la scienza stessa che contro la nostra mentalità di fare informazione meteorologica.

Tuttavia, analizzando i modelli matematici a nostra disposizione un’idea possiamo farcela e francamente lascia perplessi quella discesa d’aria fredda d’estrazione artica diretta verso il cuore dell’Europa fin verso l‘arco Alpino. Da più giorni il modellame focalizza l’attenzione su quella circolazione fredda a due passi dall’Italia e l’entità dell’ingresso del’aria nordica potrà condizionare necessariamente l’esito di una previsione, in negativo o in positivo. Se quel flusso freddo entrerà in modo prepotente dalla porta del Rodano, non escludiamo possa verificarsi una Pasquetta ” fresca ” e ventosa per correnti di Ponente e Maestro con nubi annesse. Se ciò non accadrà, la Pasquetta per noi Siciliani sarà tutto sommato salva, ma nelle peggiori delle ipotesi al massimo volubile e localmente ventosa. Cosa ben diversa per tante altre Regioni che vedranno piogge, temporali, ed in qualche caso addirittura condizioni quasi pienamente invernali. Per tali motivi non vogliamo sbilanciarci e vi invitiamo vivamente a seguire i prossimi bollettini meteo. A corredo postiamo due mappe elaborate dal modello GFS, dove si evince la discesa d’aria fredda dai Paesi Scandinavi ( in verdino ), mentre l’altra le piogge ( ovviamente quest’ultima da prendere veramente con le pinze. ).

 

Pubblicato il 08/04/2017 21:53

Altri articoli che potrebbero interessarti