Ultimo weekend del mese all’insegna della stabilità. Cosa ci riserverà Aprile?

Ultimo weekend del mese all’insegna della stabilità. Cosa ci riserverà Aprile?

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Manca ormai poco all’uscita di scena del mese di marzo ed andando dritto al sodo, possiamo asserire che lo farà nei migliori dei modi. La perturbazione che ha condizionato negativamente il tempo al Sud, riportando peraltro la neve in quota, si è trasferita sul Mediterraneo orientale e ciò consentirà all’alta pressione di riprendere il possesso della situazione.

Sarà pertanto un weekend caratterizzato dalla stabilità atmosferica, da un ottimo irraggiamento solare, quest’ultimo sempre più caldo e confortante, ma senza accessi termici. 

Inoltre, spireranno freschi venti da nord ovest ( maestrale ) con intensità moderata a tratti sabato, più contenuti domenica salvo locali rinforzi tra lo Stretto e lo Ionio. Questo indurrà un abbigliamento consono visto che gli sbalzi termici sono sempre in agguato, anche se al sole si starà piacevolmente bene.


Il mese d’aprile esordirà inizialmente senza particolari sussulti ( quindi senza pesce d’aprile meteo) ma nel frattempo qualcosa inizierà a cambiare tra il Mediterraneo occidentale, il nord Africa e nei pressi della Sardegna, merito infiltrazioni umide e destabilizzanti. Lo sguardo però è proiettato verso la metà della prossima settimana, allorquando dal nord Atlantico potrebbe sprofondare una saccatura colma d’aria fredda artico marittima tra la penisola Iberica ed il Mediterraneo occidentale. Tale configurazione interromperebbe così la siccità al nord a suon di piogge e temporali, neve sulle Alpi, maltempo diffuso tra Sardegna e coste tirreniche con annesse mareggiate e scirocco al Sud. Successivamente potrebbe generarsi un minimo depressionario alquanto insidioso tra le due Isole Maggiori e condizioni di maltempo in prossimità del prossimo weekend su tante regioni con annessi venti ciclonici e mareggiate. Ovviamente, tale scenario ad oggi è solo sulle carte e tutto ciò merita conferme, ma non sarebbe un caso se aprile mostrasse subito il peggio di se a suon di sciroccate, mareggiate e poi maltempo.

A corredo alcune mappe del modello americano GFS valevoli per la giornata del 5 aprile e 7 aprile. Tanta dinamicità e carne a fuoco.

Foto di copertina di Antonio Aloisi.

Pubblicato il 29/03/2019 22:48

Altri articoli che potrebbero interessarti