Temperature in crescita da giovedì, aria nord africana verso la Sicilia.

Temperature in crescita da giovedì, aria nord africana verso la Sicilia.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

E’ stata una pasquetta climaticamente perfetta tranne uno stizzoso scirocco che ha soffiato nel settore nord dello Stretto di Messina, orribile dal punto di vista socio/psicologico perchè costretti a viverla murati in casa, nei balconi o nei giardini.

Tuttavia, questo nuovo stile di vita sembra essere stato metabolizzato tant’è che quasi ci siamo abituati, prova ne ha la grande prova di maturità dei messinesi che non hanno rinunciato certamente alla tipica grigliata ma senza colpi di scena in senso negativo ed atti di esibizionismo.

Tra le strade non circolava nessuno, ma a far impressione sono state le località più gettonate dalla movida messinese, ( vedi Capo Peloro e la riviera tutta ), interamente senza alcuna anima viva, come previsto dall’ordinanza.

Foto di Enrico Di Giacomo


Detto questo, la giornata di martedì esordirà con scirocco mattutino e velature diffuse me entro sera i venti ruoteranno da tramontana e grecale con una lieve flessione termica.

I venti saranno moderati nel basso Tirreno al largo dell’arcipelago eoliano, intensi in pieno Ionio dove il grecale sarà burrascoso per qualche ora.

Non si prevedono precipitazioni degne di nota, le piogge dovrebbero riguardare al massimo la Puglia, la Basilicata e localmente l’alta Calabria, probabile aumento della nuvolosità cumuliforme sempre in serata nel messinese tirrenico.

Nel corso della settimana si assisterà ad un aumento della pressione atmosferica, merito l’avvento dell‘alta pressione di matrice nord africana e con essa aria piuttosto calda che consentirà temperature massime tipiche di fine maggio.

Sarà pertanto una settimana contraddistinta da temperature in crescita da giovedì e venti deboli, prosegue dunque la “tortura psicologica” ammirando il mare da lontano.

Tuttavia, se le temperature aumenteranno sia al suolo che in quota, entro il weekend aumenteranno anche le nubi e la velocità dello scirocco.

Da ovest avanzerà una circolazione depressionaria con evoluzione molto lenta, la quale attiverà correnti caldo umide sciroccali e probabili precipitazioni intense, anche a carattere di rovescio o temporale, tra Sardegna, Liguria, tutto il Nord Ovest ed area alpina, ma l’instabilità potrebbe poi riguardare il resto delle regioni centrali appenniniche e localmente anche la Sicilia, seppur immersa nel pieno nel flusso subtropicale fatto di pulviscolo desertico e nubi nord africane.

 

Pubblicato il 13/04/2020 23:00

Altri articoli che potrebbero interessarti