Spiccata variabilità settembrina e clima gradevole!

Spiccata variabilità settembrina e clima gradevole!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Piogge, rovesci, temporali, nubifragi localizzati, allagamenti, disagi e raffiche di fulmini, questo è il conto da pagare dopo tre mesi incessanti di caldo e stabilità.

L’autunno meteorologico si è presentato in grande stile in Sicilia mettendo subito le cose in chiaro, basta caldo e siccità, è tempo di qualche benefica pioggia. Sebbene non si sia trattato di una perturbazione organizzata bensì di una circolazione instabile in quota, il calore latente dei mari è stato sufficiente ad innescare i temibili cumulonembi di fine stagione, in grado di arrecare anche grossi disagi in una porzione di territorio limitato e scartarne incredibilmente qualche altro limitrofo. A corredo alcuni scatti mozzafiato realizzati da Mattia Cannarella dal versante tirrenico.

Detto ciò, la ferita è stata talmente incisiva tale da non riproporre più le condizioni estive di qualche giorno fa, anche se le temperature massime possono rasentare la soglia dei 30°C per qualche ora, nelle ore serali si percepisce una certa frescura assai gradevole mentre le nubi sono sempre in agguato.

Venerdì 6 sarà una giornata spiccatamente variabile, a tratti inaffidabile al mattino in mare aperto con temporali che potrebbero sfiorare la costa tirrenica occidentale e le Isole Eolie. Ampie schiarite altrove. Nel pomeriggio aumento della nuvolosità tra Nebrodi e Peloritani con possibili piovaschi localizzati, non si può escludere che possano bagnare localmente anche le coste prospicienti. Ampie schiarite in serata ma permane una certa instabilità in mare aperto con nuovi focolai temporaleschi ma isolati. Temperature stazionarie, venti deboli.

Sabato e Domenica saranno due giornate contraddistinte da una blanda variabilità, non mancheranno le consuete nubi cumuliformi in mare aperto e sui rilievi nelle ore pomeridiane, ma non mancheranno neanche vaste schiarite ed ampi spazi soleggiati ed asciutti e la possibilità di tornare al mare per un bagno rigenerante settembrino.

Temperature stazionarie od in lieve ripresa nelle massime.

Venti deboli od al più moderati di maestrale. Mar Tirreno localmente mosso, moto ondoso che si aggirerebbe intorno gli 80 cm d’onda. Poco mosso lo Stretto di Messina e lo Ionio.

Le tendenze per la prossima settimana confermano la possibilità che si possa profilare un peggioramento atmosferico importante in rotta al Sud entro la giornata di Mercoledì 11.

Dalla Francia potrebbe fare ingresso una perturbazione atlantica che potrebbe far ingresso nel Mediterraneo dalla Valle dal Rodano e dare origine ad un insidiosissimo cut-off, foriero di temporali, nubifragi e venti ciclonici. Le mappe odierne suggeriscono la concreta possibilità che possa tornare il maltempo in Sicilia e con esso il rischio di piogge anche intense assolutamente da monitorare.

A corredo il confronto tra il modello UKMO e quello britannico ECMWF. Seguiranno aggiornamenti.

 

 

Pubblicato il 05/09/2019 23:24

Altri articoli che potrebbero interessarti