SOS inverno e piogge! Inizio di settimana con temperature primaverili.

SOS inverno e piogge! Inizio di settimana con temperature primaverili.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Dopo un gennaio disastroso dal punto di vista climatico e pluviometrico, si confidava nel mese di febbraio per rimettere le cose quanto meno in riga.

Purtroppo non solo questo non accadrà, ma si potrebbe fare ancora di peggio soprattutto dal punto di vista termico.

Un possente vortice polare con perno a nord delle Isole Britanniche e Scandinavia arreca venti di tempesta sull’Europa occidentale con onde superiori ai 10 metri e maltempo estremo, mentre procedendo verso il Mediterraneo ecco una sorta di primavera anticipata per via dell’aggancio dell’alta pressione delle Azzorre e nei prossimi giorni anche dalla corrente a getto sub tropicale.

Il mancato inverno è stato prodotto proprio da questo fattore, un vortice polare sin qui potentissimo che non ha consentito alcun scambio meridiano, anzi proprio ora che l’Africa inizia gradualmente a scaldarsi, ecco le rimonte d’aria sub tropicale sempre più miti e massime che incredibilmente supereranno anche la soglia dei +20°C!

E’ ciò che accadrà ad inizio settimana, allorquando da ovest giungeranno correnti occidentali intense, in principio umide, poi sempre più miti tant’è che martedì 11 sulla Sicilia orientale e regioni ioniche si potrebbero superare agevolmente i + 20°C, così come nella piana di Catania per via di venti provenienti dall’entroterra. Fosse accaduto in piena estate una roba del genere, avremmo avuto temperature particolarmente calde.

Passato questo flusso molto mite, le correnti continueranno a provenire da basso Atlantico senza alcun elemento degno di nota da segnalare tranne un ipotetico guasto delle condizioni atmosferiche in prossimità di San Valentino, con piogge tirreniche, l’inserimento di fresche correnti di maestrale, un peggioramento fugace che si concluderà entro la giornata di Sabato. ( da confermare ).

Le tendenze a lungo termine capite bene che lasciano il tempo che trovano, in quanto si dovrà capire quando e come questo vortice polare consentirà l’alta pressione di risalire verso latitudini superiore e consentire discese artiche verso le basse latitudini, quindi la genesi di fasi perturbate al momento del tutto assenti.

Foto di copertina di Antonio Aloisi.

 

Pubblicato il 10/02/2020 00:43

Altri articoli che potrebbero interessarti