Sole lunedì, variabilità martedì, ombrelli aperti e calo delle temperature da mercoledì!

Sole lunedì, variabilità martedì, ombrelli aperti e calo delle temperature da mercoledì!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Nonostante qualche giornata incerta o ventosa, marzo si sta facendo rispettare regalando weekend climaticamente perfetti, gradevoli e stabili. Per la seconda volta di fila, si registra una domenica meravigliosa nella nostra Regione con un gran sole ininterrotto ovunque, un cielo limpido e terso e tanta voglia d’estate in riva al mare. Dopo un inverno alquanto instabile, piovoso e ventoso, giornate del genere sono un toccasana per la nostra salute e benessere psicologico, il sole inizia a scaldare gradualmente sempre più e perchè non approfittare di qualche angolo riparato dalla fresca brezza marina per una tintarella anticipata. C’è anche chi ne ha approfittato per un bagno, ma qui si tratta certamente di esibizionismo viste le temperature marine davvero rigide.

Anche stavolta la spiaggia di Capo Peloro è stata presa d’assalto dai giovani messinesi, una località questa in forte ascesa turistica e dalle immense potenzialità, speriamo che vengano sfruttate per il bene di tutta la comunità di Torre Faro, Ganzirri e non solo. Tanto sconforto invece per tanti altri tratti della nostra riviera, scambiate per pattumiere, porcili e senza alcun sentore di bonifica o rilancio turistico.

A corredo la grande affluenza presso Capo Peloro, foto di Enrico di Giacomo, ed il degrado in spiaggia, foto di Antonio Anastasi.


Purtroppo, come anticipato nel precedente bollettino meteo, il tempo è destinato a mutare drasticamente ad iniziare dal centro/nord ed entro mercoledì anche al Sud ed in Sicilia. Un deciso passo indietro verso la stagione invernale, tutto merito di una depressione che si andrà a scavare sul Tirreno a seguito dell’arrivo di aria fredda dal nord Europa.

Lunedì 25 sarà una giornata positiva con un gran sole ovunque, venti deboli da nord con rinforzi solo nello Ionio e temperature gradevoli. La settimana esordisce con una splendida giornata anche questa tutta da godere ma purtroppo sarà l’ultima.

Martedì 26 sarà il momento del maltempo su alcune regioni del Nord, in primis l’Emilia Romagna, poi Umbria, Marche, Abruzzo, a subire l’ingresso di intense raffiche di grecale che causeranno un vistoso crollo termico e quota neve in calo sino a 600/700m. Successivamente il maltempo si concentrerà sul mare con temporali a ridosso della Corsica, Sardegna e dinanzi le coste del Lazio e della Campania. Ancora variabilità al Sud ed in Sicilia con aumento della nuvolosità solo dalla tarda sera/notte ad iniziare dal settore occidentale. Venti di Libeccio sul Basso Tirreno ed Ionio, ciclonici intensi nei pressi della giovane depressione.

Mercoledì 27 il maltempo traslerà al Sud con il suo carico di piogge, rovesci e qualche temporale sin dalle prime ore del mattino sulla Sicilia, poi nel corso del giorno le precipitazioni si concentreranno sulle aree ioniche di Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia e di ritorno sul Molise dove saranno insistenti. A seguire ritornante instabile sul nord Sicilia con ulteriori rovesci e temporali non appena le correnti si disporranno da nord, inducendo la colonnina di mercurio ad un calo generale su valori invernali. Tornerà la neve sull’Etna oltre i 1500/1600m di quota, in calo entro sera e Giovedì intorno i 1300m. Giovedì 28 si registrerà una certa inaffidabilità meteo sulla nostra provincia, mentre il maltempo dovrebbe concentrarsi prevalentemente su Puglia, Basilicata e Calabria Ionica. A seguire variabilità, correnti settentrionali e valori termici mediamente sotto le medie del periodo.

 

Pubblicato il 24/03/2019 20:51

Altri articoli che potrebbero interessarti