Scirocco guastafeste Pasquale. Atteso forte vento e nubi nord africane!

Scirocco guastafeste Pasquale. Atteso forte vento e nubi nord africane!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Torna a splendere il sole in riva allo Stretto di Messina, i raggi solari continuano a scaldare sempre più l’atmosfera ed è percepibile la voglia di bella stagione soprattutto ora che giungono le festività pasquali e la possibilità di fare un lungo ponte ( per chi può ). Andando subito al sodo, tale condizione stabile e mite si concluderà intorno la giornata di Sabato 20 in quanto si avvicinerà a piccoli passi una vasta circolazione depressionaria dal nord Africa verso le due Isole maggiori. Tra Algeria e Tunisia si approfondirà un vortice ciclonico destinato a traslare molto lentamente verso Nord Est, ma la sua evoluzione sarà estremamente lenta e verrà inibita dalla presenza dell’alta pressione ubicata sul Mediterraneo orientale. Tutto ciò produrrà il rinforzo netto dei venti sciroccali, ventilazione che diverrà sempre più intensa man mano che la figura depressionaria si avvicinerà verso il nostro Paese, unitamente alla risalita di molto pulviscolo sahariano, nubi alte e stratificate che con difficoltà faranno intravedere i raggi solari, molta umidità e caligine nei versanti ionici ed anche nubi basse o nebbia a ridosso dei paesi Etnei e Peloritani sopravento.


Domenica 21

Sarà una giornata contraddistinta dallo scirocco in riva allo Stretto di Messina e lungo la fascia tirrenica sicula.

Il vento tenderà a divenire sempre più intenso nel corso del pomeriggio/sera con raffiche che potranno lambire agevolmente od addirittura superare la soglia dei 70-80 km/h nel settore nord dello Stretto di Messina e sulla Sicilia tirrenica.

Tra Villafranca tirrena e Palermo sarà possibile registrare valori termici nettamente superiori rispetto le aree ioniche sicule ( dove spirerà aria fresca dal mare ). Il cielo potrà mostrare la presenza di cirri e cirro strati unitamente ad un’aumento del pulviscolo desertico, foschia densa tra le due sponde dello Stretto di Messina e nubi basse sui crinali dei Peloritani sopravento. Stretto di Messina da mosso a molto mosso con creste spumeggianti. Poco mosso solo il Tirreno sotto costa.

Lunedì 22

La giornata potrebbe esordire con cielo cupo o totalmente nuvoloso per lo scorrimento di nubi nord africane e nubi lenticolari sul nord Sicilia.

Non si escludono neanche fugaci piovaschi misti a sabbia desertica al mattino, il tutto condito dal forte vento di scirocco con apice ancora una volta nello Stretto di Messina e sulla Sicilia tirrenica.

Probabilmente il sole farà difficoltà a trapelare per la presenza di nubi stratificate ed il tappeto di sabbia sahariana in sospensione. 

Il vento condizionerà pesantemente coloro che avevano in programma di stare all’aperto nei tratti esposti allo scirocco, in questi casi le località di mare che si affacciano allo Stretto patiranno molto vento, sarà davvero difficoltoso se non impossibile sostare lungo la riviera nord della città od in collina. Raffiche impetuose anche lungo il versante tirrenico per venti di caduta.

Il consiglio che possiamo darvi è quello di prediligere un tratto riparato dallo scirocco, magari in qualche versante che si affaccia a nord dove notoriamente lo scirocco non arreca disturbo. Sconsigliate le località di mare o nei tratti di campagna aperti ed esposti ai venti sciroccali, meglio modificare per tempo il programma.

Mar Ionio molto mosso e moto ondoso in sensibile aumento nel corso del giorno. Sarebbe provvidenziale postare le imbarcazioni a debita distanza dalla riva. La mareggiata potrebbe arrecare disagi anche per via della fase lunare di ” luna piena “, in questi casi le forti correnti marine interferiscono con il moto ondoso in risalita da sud innescando forti turbolenze e creste ben più alte rispetto quelle previste ( mare forza 5, tendente a 6 in serata della scala Douglas ). Se la pasquetta verrà condizionata pesantemente dal clima sciroccale, sicuramente verremo accontentati giorno 25 aprile allorquando si prevede tempo nettamente più tranquillo, stabile e mite, ma ne riparleremo nel prossimo bollettino meteo.

Pubblicato il 18/04/2019 12:12

Altri articoli che potrebbero interessarti