Sarà un weekend stabile e termicamente più gradevole!

Sarà un weekend stabile e termicamente più gradevole!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Mentre su gran parte d’Europa è in atto una sorta di primavera anticipata, merito una cella anticiclonica supportata da aria molto mite per il periodo, al Sud si rinnovano condizioni instabili e fredde. La particolare conformazione barica ( blocco ad omega sull’Europa ), permette lo scorrimento di masse d’aria fredda continentali sul suo bordo orientale, ecco perchè sull’Appennino meridionale sino alla Sicilia altra neve fresca è giunta in queste ore, una piccola eccezione in un contesto nazionale dove siccità ed assenza di invernate sta caratterizzando ad esempio il clima al Nord ed in pianura Padana, ma anche in tante altre regioni d’Italia sfavorite dalle correnti provenienti dai Balcani.

Cessate le precipitazioni serali, ecco che le temperature sono tornate su valori pienamente invernali, sarà un risveglio freddo per tutte le località del Sud con neve fresca dall’alta collina, ma nel corso della giornata di Sabato il sole prenderà il sopravvento e la temperatura massima guadagnerà qualche punto. Venti a tratti moderati da nord, tendenti a divenire deboli di maestrale in serata. Mar Tirreno mosso, poco mosso lo Stretto.

Domenica condizioni stabili ovunque unitamente ad un ulteriore aumento delle temperature, soprattutto nei valori massimi. Innocui annuvolamenti marittimi al mattino od al tramonto, per il resto sarà senza dubbio una giornata ideale per raggiungere le località sciistiche sicule o calabre, ma anche per compiere passeggiate all’aperto od attività ricreative di ogni genere. Venti deboli da nord e mari che tornano poco mossi.

L’alta pressione continuerà a proteggere il nostro Paese, costringendo le perturbazioni atlantiche a transitare ad elevate latitudini.

Poco o nulla da segnalare tranne un disturbo nord africano intorno la metà della prossima settimana, cosa che non dovrebbe riguardare direttamente la nostra Regione. Rubinetti pertanto chiusi per diversi giorni e nessuna perturbazione in rotta verso le nostre teste.

Inverno finito? assolutamente no. I modelli matematici fiutano discese di masse d’aria particolarmente fredde in prossimità del prossimo weekend, anche se l’affidabilità è davvero molto bassa o pari a zero visto l’elevato lasso temporale ma rende l’idea delle potenzialità del mese corrente, senza sottovalutare comunque marzo.

Foto di copertina di Katia Arena. 

 

Pubblicato il 15/02/2019 23:39

Altri articoli che potrebbero interessarti