Sarà un weekend inaffidabile. Schiarite e scrosci in agguato.

Sarà un weekend inaffidabile. Schiarite e scrosci in agguato.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La primavera sta facendo il suo corso e lo si deduce per la miriade di temporali che ogni giorno costellano il nostro Appennino da nord a Sud, Sicilia compresa. Tanta instabilità sul nostro Paese anche in mare aperto, causa una circolazione depressionaria piazzata al centro del mar Tirreno, colmo in quota da aria fredda d’estrazione nord atlantica. Proprio i temporali legati al fenomeno della termo convenzione sono normali e tipici della bella stagione, cumulonembi che si generano nelle aree interne e montuose dopo un discreto soleggiamento e riscaldamento dei bassi strati soprattutto quando la colonna d’aria non è stabile.

Capita spesso in primavera di imbattersi in temporali particolarmente violenti, accompagnati da grandine, scariche elettriche, colpi di vento e crollo termico mentre in quota compare la neve, cosa che in questi giorni è stato riscontrato in tante località.

L’instabilità proseguirà anche nel corso della giornata di Sabato 13 e potrebbe rivelarsi più diffusa stavolta sul nord Sicilia e sulla Calabria, merito l’evoluzione verso levante del vortice depressionario tirrenico. Piogge, rovesci e locali temporali intermittenti si potrebbero alternare nelle acque del basso Tirreno, dirette verso il messinese tirrenico, l’area dello Stretto di Messina e la Costa Viola. Probabili fenomeni pomeridiani anche sui rilievi annessi con locali sconfinamenti sulle coste ioniche. Spiccata variabilità altrove. Maestrale moderato e temperature ancora sotto media di qualche grado. Mar Tirreno da mosso a molto mosso, poco mosso lo Ionio.

Anche la giornata domenicale sarà condizionata dall’instabilità marittima tra medio e basso Tirreno, fenomeni destinati a puntare le coste dalla bassa Campania alla Calabria, ma anche del nord Sicilia e messinese. Probabili temporali pomeridiani anche intensi tra Nebrodi, Peloritani ed Etna e relativi sconfinamenti verso le aree costiere, ampi spazi soleggiati ovunque. Ventilazione tesa da ponente, tendente a divenire momentaneamente da libeccio verso sera, indice di un veloce impulso perturbato diretto verso la Sicilia occidentale. Le precipitazioni comunque assumeranno sempre carattere irregolare e difformi inframezzate da ampie schiarite.

Foto di copertina di Antonio Aloisi.

Pubblicato il 12/04/2019 18:09

Altri articoli che potrebbero interessarti