Sarà un weekend con più sole e meno nubi.

Sarà un weekend con più sole e meno nubi.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La depressione afro mediterranea ha diffuso piogge benefiche, temporali intensi, nubifragi e purtroppo anche eventi alluvionali con perdite di vite umane in Calabria.

Da tempo sosteniamo che i codici e le allerte meteo valgono zero o perlomeno non sono sufficienti per tutelare l’incolumità dei cittadini, in un territorio così fragile ed in un periodo dell’anno così delicato, non a caso vocato per la genesi di forti eventi temporaleschi.

La Sicilia orientale ha vissuto diversi eventi davvero intensi, in alcuni casi anche critici come quelli registrati a Catania e dintorni, dove le ripercussioni sul territorio erano degne di un alluvione in pieno stile, mentre anche l’area dello Stretto di Messina ha avuto la sua razione temporalesca. Grosse supercelle hanno risalito lo Ionio impattando in pieno anche nel nostro territorio comunale, da tempo non si vedevano così tante fulminazioni a ripetizione, cumulonembi così estesi ma soprattutto piogge localmente notevoli.

Tanta paura si, anche incidenti, allagamenti ed interventi multipli dei vigili del fuoco ma per fortuna il tutto si è risolto senza gravi conseguenze. Inutile dire che dalle nostre parti riecheggia l’angoscia dopo quel maledetto 1 ottobre 2009, l’atmosfera che incombeva sulla nostra città era davvero similare, anche l’orario quasi coincidente. E’ andata decisamente male in Calabria dove gli accumuli pluviometrici non lasciano scampo, in qualche caso le cumulate sono risultate davvero esagerate.


Detto questo, gradualmente la linea di convergenza responsabile dei furiosi temporali calabri andrà disinnescandosi grazie alla risalita della depressione verso il medi/alto Tirreno.

Si conclude così questa intensa fase di maltempo senza comunque non arrecare ancora residui focolai temporaleschi, ma ormai in modo difforme e poco duraturo.

Per tali motivi, il weekend sarà caratterizzato da vaste aree soleggiate o comunque asciutte, unica eccezione le aree interne e montuose nelle ore pomeridiane allorquando potrebbero generarsi formazioni cumuliformi per termo convezione con isolati piovaschi o brevi temporali localizzati. Altrove più sole e meno nubi.

Mar Ionio ancora molto mosso per venti di libeccio, risacca vivace lungo i litorali. Poco mosso il Tirreno sotto costa, mosso al largo.

Temperature in ripresa nei valori massimi.

La settimana entrante esordirà con note instabili a ridosso della Sardegna per via di una nuova goccia fredda che dovrebbe destabilizzare fortemente il tempo sul Mediterraneo occidentale. Esclusa per il momento la Sicilia eccezion fatta i bacini ad ovest, mentre le tendenze per i successivi giorni sono ancora da decifrare in quanto potrebbe profilarsi una nuova perturbazione, ma di questo avremo modo di parlarne nei prossimi bollettini.

 

 

 

 

Pubblicato il 05/10/2018 23:17

Altri articoli che potrebbero interessarti