Sabato levante o grecale nello Ionio. Domenica scirocco in rinforzo.

Sabato levante o grecale nello Ionio. Domenica scirocco in rinforzo.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cessato lo scirocco permane un’atmosfera a tratti fosca, ricca di pulviscolo atmosferico tant’è che la visibilità è scarsa, a stento si intravede la costa calabra oltre i 10 km di distanza.

Tuttavia il clima è assai gradevole, il sole inizia a scaldare bene, senza la presenza del vento è davvero un piacere stare all’aperto in riva al mare e col pensiero proiettato verso la bella stagione.

Purtroppo dal cuore del deserto del Sahara sta per risalire una nuova perturbazione legata ad un vortice depressionario destinato ad approfondirsi nelle prossime ore tra Algeria e Tunisia.

Nel bollettino precedente avevamo annunciato la reale probabilità di registrare una sciroccata intensa nel weekend, ipotesi confermata parzialmente.

La posizione dell’insidioso vortice africano, più meridionale rispetto le precedenti elaborazioni modellistiche, mettono al riparo lo Stretto di Messina dal clou del vento.

Nel dettaglio Sabato 14 sarà la volta del grecale e levante nel mar Ionio mentre la Calabria proteggerà lo Stretto di Messina, dove comunque il vento potrebbe piegare a sud una volta valicato l’ostacolo nei pressi di Pellaro. E’ chiaro che il moto ondoso nello Ionio è previsto in sensibile aumento, onde che si scaglieranno su tutto il litorale ionico, soprattutto procedendo verso Capo Alì dove entro sera l’altezza d’onda potrebbe superare localmente anche i 2m d’altezza, ancor più procedendo verso Giardini Naxos.

Domenica 15 la curvatura ciclonica piegherà a scirocco sia in mare aperto che lungo la fascia ionica, motivo per cui anche lo scirocco nello Stretto di Messina aumenterà notevolmente d’intensità soprattutto nel settore nord.

Anche il moto ondoso è previsto in aumento, segnatamente anche nei pressi di Tremestieri e Galati Marina dove si spera non si registrino importanti disagi, perlomeno non maggiori già a quelli registrati in occasione dell’ultima sciroccata. I venti meridionali tenderanno a scemare verso sera mentre permarrà una vivace risacca.

Elemento da segnalare oltre il moto ondoso in aumento anche la gran mole di sabbia sahariana in rotta verso i nostri cieli motivo per cui il sole potrebbe essere seriamente occultato, mentre le precipitazioni saranno assenti sabato, variabilità crescente domenica e temperature in aumento nel versante tirrenico siculo, soprattutto procedendo verso il palermitano.

 

 

 

Pubblicato il 13/04/2018 15:50

Altri articoli che potrebbero interessarti