Prosegue la stabilità, la siccità ma in compenso temperature gradevoli.

Prosegue la stabilità, la siccità ma in compenso temperature gradevoli.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Siamo giunti ormai all‘ultimo weekend del mese di maggio, la stagione estiva è davvero alle porte. Dal primo giugno subentrerà ufficialmente l’estate meteorologica, anche questa data convenzionale decisa dalla WMO ( World Meteorological Organization ) non è stata decisa per caso. Le configurazione bariche che si instaurano in sede atlantica ed europeo iniziano ad essere non a caso di stampo estivo, l’indice ITCZ anch’esso si orienta nel modo ottimale sul continente africano innalzando la cintura anticiclonica sub tropicale e con essa anche l’alta pressione delle Azzorre dovrebbe conquistare il Mediterraneo. ( Feluca Aquila di mare, foto di Isabella Billè )

Attualmente questi elementi fondamentali per l’avvio della stagione estiva, riassunti con molta semplicità in questo articolo, non sono del tutto presenti ma comunque sussistono delle condizioni per produrre un periodo siccitoso, mediamente sempre soleggiato ma gradevole e ventilato. 

Per tali motivi, quest’ultimo weekend del mese corrente sarà alquanto gradevole termicamente con fresco serale e mattutino e temperature massime mai superiori ai + 24/25 C°. Questo vuol dire che all’ombra si percepirà del fresco specie in presenza di vento ma al sole si starà benissimo, anche perchè l’irraggiamento solare ora inizia a picchiare sul serio. Ventilazione tesa a tratti al mattino da maestrale, tendente poi a diminuire d’intensità ed orientarsi debolmente da nord nel Tirreno. Rinforzi da nord nello Ionio. Mari localmente mossi.

Andrà così anche Lunedì 29 quando le aree ioniche verranno lambite da spifferi freschi balcanici per correnti fresche da nord est. Per il resto cieli tersi e locali addensamenti cumuliformi sui rilievi calabresi e zone interne sicule. Gran sole sulle coste ed andrà così per il resto della prossima settimana quando oltre alla stabilità si avrà anche un aumento graduale delle temperature in quota, quindi anche nelle massime. Le tendenze per la prima decade di giugno intravedono anche la possibilità dello zampino sub tropicale, quindi oltre alla stabilità atmosferica anche la possibilità del primo caldo moderato stagionale ( da confermare ).

 

 

Pubblicato il 27/05/2017 20:45

Altri articoli che potrebbero interessarti