Ostro venerdì, piogge sabato e scirocco domenica! Maltempo intenso a seguire?

Ostro venerdì, piogge sabato e scirocco domenica! Maltempo intenso a seguire?

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Dopo un mese d’ottobre osceno dal punto di vista termico e pluviometrico, eccezion fatta per gli eventi alluvionali tra ragusano, siracusano e trapanese, novembre ha riportato la normalità climatica, ossia l’autunno vero.

Dall’Atlantico ecco che si spalanca la porta ed un flusso zonale che dalle medie latitudini pilota verso il Mediterraneo una serie di perturbazioni alimentate da aria fredda nord atlantica, precedute da correnti umide libecciali e sciroccali. Ecco le mareggiate e le piogge benefiche per il nostro Paese, purtroppo anche emergenze e criticità da affrontare in concomitanza dei fenomeni temporaleschi intensi e di fasi piovose persistenti, come quelle patite in Liguria e Campania.

Finalmente l’autunno è arrivato anche in Sicilia con i suoi colori e l’atmosfera tipica, condita con la prima neve sull’Etna a quote sommitali, piogge benefiche, temporali e soprattutto il rientro delle temperature nelle medie stagionali. Tuttavia, il via vai di perturbazioni alimenterà un valzer atmosferico con l’alternanza di fasi instabili e perturbate ed altre asciutte, anche l’andamento eolico sarà spesso mutevole, con il maestrale che si alternerà allo scirocco. E’ ciò che accadrà ancora in questo weekend con la rotazione dei venti dai quadranti meridionali (ostro e libeccio ) venerdì, causa l’ingresso di un’altra depressione atlantica nel Mediterraneo occidentale. Torneranno le piogge e le mareggiate su tutto il versante tirrenico peninsulare del nostro Paese, oltre che la Neve sulle Alpi, mentre nuove piogge torneranno a bagnare la Sicilia sabato associate ad un fronte perturbato che attraverserà l’Isola da ovest verso est. Dopo il transito del fronte freddo, si rinnoveranno condizioni di maltempo nel medio/basso Tirreno con piogge e temporali dal trapanese alla Calabria tirrenica, il tutto condito da venti intensi ciclonici alquanto freschi ( ponente e maestro ) con mareggiate nei settori esposti.

Domenica 10 ecco un nuovo capovolgimento di fronte con l’ingresso di una saccatura atlantica dalla Francia colma d’aria fredda d’origine artico marittima, preceduta dal rinforzo dei venti meridionali, quindi nuove piogge in risalita da sud entro sera mentre tra la Sardegna ed il nord Africa si strutturerà un sistema temporalesco insidioso, il crollo della pressione atmosferica ed il rinforzo ciclonico dei venti.

Il crollo della pressione atmosferica sarà incentivato dalla spinta diretta del getto in quota dall’Atlantico che farà sprofondare la struttura sul nord Africa, dando origine ad un’insidiosa area depressionaria afro mediterranea e potenziali condizioni di tempo fortemente perturbato. Gli aggiornamenti dai modelli matematici non sono affatto rassicuranti ed ipotizzano la concreta probabilità che si inneschi una depressione ” esplosiva “ entro la giornata di martedì 12, piogge torrenziali, nubifragi, mareggiate ioniche e chissà l’emissione di allerte meteo per diverse regioni del centro/sud.

A corredo le mappe GFS del forte peggioramento previsto per l’inizio della prossima settimana

Pubblicato il 08/11/2019 01:14

Altri articoli che potrebbero interessarti