Nel weekend si torna al mare ma con temperature nella media.

Nel weekend si torna al mare ma con temperature nella media.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Le nubi sono tornate nello Stretto di Messina e con esse un’atmosfera quasi autunnale. Tutto previsto però, chi segue quotidianamente gli aggiornamenti meteo sapeva di dover aver a che fare con un break estivo, un clima sicuramente ideale per lavorare, per fare shopping o quant’altro. Qualche pioggia nel corso della serata di martedì, ma accumuli davvero scarsi ma sufficienti per mantenere l’atmosfera fresca e gradevolissima.

11102954_840145992701737_4585115691219153971_nGli amanti della tintarella dovranno ancora pazientare in quanto la circolazione instabile presente al Centro/Sud sarà capace di influenzare ancora il tempo tra Messina e Reggio per la giornata di Mercoledì. Anche in questo caso ci attendiamo della nuvolosità irregolare proveniente dal Tirreno mentre nelle ore pomeridiane potranno formarsi sui rilievi ( Aspromonte, Peloritani, Nebrodi, Etna ), dei congesti cumuliformi ( cumuli e comulonembi ) con acquazzoni localizzati o che potrebbero sconfinare in base alle correnti in quota. Ventilazione moderata di maestrale, temperature fresche per il periodo ( 17/23 ). A seguire un timido aumento della pressione atmosferica farà cessare anche qui la residua instabilità a beneficio di giornate sufficientemente soleggiate e gradevoli ma senza picchi di caldo, come molti vorrebbero visto quanto accaduto alcuni giorni fa. I cieli comunque non saranno del tutto azzurri in quanto ci attendiamo della termo convezione nelle zone interne ed in qualche caso degli annuvolamenti pomeridiani anche sulle coste. Il weekend in riva allo Stretto di Messina sarà positivo e ideale per recarsi in spiaggia, magari preferendo le ore centrali del giorno quando il soleggiamento vincerà sulle brezze termiche alquanto fresche e tipiche di questo tratto di mare. L’alta pressione garantirà giornate soleggiate e gradevoli anche per buona parte della settimana successiva che coincide con l’inizio del nuovo mese ma preferiamo non azzardare nel guardare le mappe nel lungo termine in quanto sussistono dei dubbi riguardo la reale egemonia dell’alta pressione delle Azzorre al centro del Mediterraneo. ( Foto di Pippo Russo )

Rtavn1022

Pubblicato il 26/05/2015 22:10

Altri articoli che potrebbero interessarti