Marzo ha le idee chiare in Sicilia! Mitezza e correnti occidentali.

Marzo ha le idee chiare in Sicilia! Mitezza e correnti occidentali.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Marzo ha davvero le idee chiare in Sicilia, oltre ad aver sancito l‘avvio ufficiale della primavera meteorologica, in meno di 24 ore ha scacciato in colpo solo tutto il freddo giunto dalla lontana Siberia al Centro/Sud. Dalle nostre parti ormai il freddo è un lontano ricordo, addirittura dentro casa fa nettamente più freddo rispetto l’ambiente esterno. Tutto questo sembra uno scherzo visto che ancora al Nord resiste il cuscinetto gelido, prima nevicate senza sosta, ora gelicidio, differenze tra Nord e Sud abissali ma comunque normali!

Cessata la fase sciroccale, la Sicilia si è risvegliata sotto una cappa giallognola composta da caligine e pulviscolo desertico in sospensione, un sole sempre più cocente ed un clima sempre più mite, sfociato poi con i + 25°C registrati a Siracusa ed i + 23°C rilevati in tante località del Catanese, complice l’azione favonico del vento di ponente proveniente dall’entroterra. Messina non è rimasta neanche a guardare con + 20°C, ovviamente all’interno delle auto al sole e tra le vie del centro trafficate la temperatura era nettamente maggiore, insomma tutte condizioni ideali per raffreddori e stati influenzali dato che tutti coloro che indossavano abbigliamento invernale si sono ritrovati abbondantemente sudati, una sauna annunciata vista la massa d’aria giunta direttamente dal nord Africa o dal basso Atlantico. Adesso spira del vento di ponente, a tratti impetuoso nel Tirreno nuovamente molto mosso.

A corredo la mappa che identifica proprio la scaldata siciliana, un‘esplosione primaverile repentina per la gioia dei caldofili, una mazzata per gli amanti della neve e degli scii. Ecco inoltre come si mostrava lo Stretto di Messina subito dopo l’alba, si capiva che sarebbe stata una giornata estremamente mite! Foto di Antonino Filloramo. 

La Sicilia si troverà sotto correnti miti occidentali, masse d’aria provenienti dal basso Atlantico, segnatamente dalle Canarie quindi estremamente miti. Tuttavia, tale flusso occidentale sarà foriero anche di onde instabili capaci di apportare delle passate piovose dirette verso il medio/basso Tirreno.

Sabato 3 marzo si conferma il transito di un fronte nuvoloso e possibili precipitazioni intorno le 15,00/16,00 del pomeriggio sul messinese, piovaschi fugaci diretti poi in Calabria e nello Ionio. A seguire vaste schiarite e temperature sempre miti.

Domenica 4 la giornata esordirà positivamente ma nel corso del giorno si conferma l’aumento della nuvolosità da ovest inizialmente composta da nubi alte e stratificatee l’inserimento di correnti umide meridionali che annunciano nuove piogge in arrivo tra la sera e Lunedì 5.

Pubblicato il 02/03/2018 16:45

Altri articoli che potrebbero interessarti