L’estate può attendere. All’orizzonte tanta variabilità e clima inaffidabile.

L’estate può attendere. All’orizzonte tanta variabilità e clima inaffidabile.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

11265617_838867022829634_5198123270818053113_nAl momento lo Stretto di Messina appare l’area siciliana che ha ricevuto meno piogge rispetto le altre provincie sicule in quanto scartata dai temporali della scorsa domenica, ma il clima sta mostrando un andamento decisamente altalenante, con giornate assolate e moderatamente calde ad altre ventose e nuvolose con sporadiche deboli piogge. Attualmente il bacino centrale del Mediterraneo, per cui il nostro Paese viene preferito alle depressioni mediterranee ed il clima mostrerà sembianze a tratti da inizio primavera, in particolar modo sulle Regioni centrale, aree appenniniche e parte del Sud, specie lungo il versante tirrenico calabrese, nord Sicilia e messinese, Stretto compreso. Nelle prossime ore la depressione si collocherà tra il Lazio e la Campagna, per cui il clima sarà caratterizzato da venti di ponente, nuclei nuvolosi in transito sulle aree tirreniche ed Isole Eolie in rotta verso la Calabria. Le temperature si attesteranno su valori fresche, con massime mai superiori a 23/24° in riva al mare ed anche più basse specie in concomitanza di precipitazioni e nubi. Non mancheranno ovviamente vaste aree soleggiate ed asciutte in quanto non si tratterà di tempo perturbato bensì di spiccata variabilità, in un contesto di incertezza meteo mentre verso le aree ioniche le nubi saranno meno estese ed insistenti e maggiore insolazione.

Rtavn1742 (1)L’inizio della prossima settimana esordirà con tempo buono, soleggiato e temperature massime in ripresa ma sarà poca cosa in quanto già da martedì 26 potrebbe risalire verso la Sicilia una corazzata di nubi nord africane, il tutto legato ad una nuova depressione in formazione sui nostri mari la quale potrebbe coinvolgere più direttamente la Sicilia e le nostre aree di riferimento . Il guasto potrebbe essere contraddistinto anche da una buone dose di temporali sparsi tra aree costiere e zone montuose, correnti fresche e mari mossi, per cui è facile immaginare che l’estate può decisamente attendere ed il suo esordio dipenderà dal ritorno di una figura prepotente anticiclonica, al momento attesa non prima della prima decade di Giugno. Non disperate, l’estate arriverà e sarà incisiva e per lo Stretto di Messina essa statisticamente si instaura a pieno regime dalla seconda decade di Giugno. Il altre annate non remote, il mese di maggio è stato fortemente ventoso e sciroccale come il copione imponeva, mentre le piogge statisticamente diventano più scarse ma concentrate in pochi episodi. ( Foto di Pippo Russo ).

Pubblicato il 21/05/2015 21:39

Altri articoli che potrebbero interessarti