La cappa sahariana ha le ore contate. In arrivo il fresco maestrale!

La cappa sahariana ha le ore contate. In arrivo il fresco maestrale!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Da una settimana a questa parte, con estrema difficoltà riusciamo a scorgere la dirimpettaia Calabria o Capo Peloro dal centro cittadino, merito una cappa composta da pulviscolo desertico in sospensione ed umidità atmosferica. Il risultato prodotto dalla sciroccata pasquale ha caratterizzato anche la festività del 25 aprile, stavolta decisamente più gradevole ovunque, più calda sulla sulla Sicilia tirrenica e nelle aree interne distali dal mare rispetto all’area ionica ed all’area dello Stretto di Messina dove spirava ancora un teso scirocco.

Detto questo, l’atmosfera fosca sciroccale ha finalmente le ore contate grazie all’inserimento di correnti fresche di maestrale che ripuliranno gradualmente l’atmosfera, ma anche qualche nube cumuliforme nel settore del basso Tirreno, segnatamente verso la Costa Viola. Probabili brevi piovaschi ancora misti a sabbia entro le prime ore di Sabato mattina, poi giungeranno vaste schiarite ed un cielo più limpido e terso.

Rinforzo del maestrale Sabato sul mar Tirreno con intensità moderata, venti intensi da nord nel mar Ionio. Mari tutti da mossi a molto mossi, solo poco mosso lo Stretto di Messina sotto costa. Temperature massime in flessione e nelle medie del periodo.

Le correnti fresche di ponente e maestro caratterizzeranno l’ultimo weekend del mese, apprezzeremo un clima fresco nelle ore serali e notturne, gradevoli di giorno con qualche nube cumuliforme fugace a ridosso dei Peloritani, ampie schiarite altrove.

Qualche perplessità in più riguardo la festività del primo maggio. Ad oggi i principali modelli matematici a disposizione individuano potenziali insidie meteo anche dalle nostre parti, in primis il modello americano GFS che ipotizza addirittura una giornata negativa sul nord Sicilia, con tante nubi e precipitazioni diffuse per la vicinanza di una goccia fredda in quota, scenario ancora da valutare, smentire o confermare.

A corredo le mappe del caso.

Foto di copertina di Antonio Aloisi.

 

 

Pubblicato il 26/04/2019 12:27

Altri articoli che potrebbero interessarti