Finalmente una tregua del maltempo! Ampie schiarite e pause asciutte.

Finalmente una tregua del maltempo! Ampie schiarite e pause asciutte.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

E’ stato un sabato killer in Sicilia, giorno da codice rosso sulla carta per gran parte della Sicilia occidentale, nella realtà dei fatti entro sera. Ecco stavolta una vera allerta meteo che si trasforma in un autentico allarme per la popolazione, ovviamente non è bastata in una Regione dove la prevenzione non è mai stata l’obiettivo di nessuno, dai cittadini agli amministratori. Forse gli unici che in Sicilia facevano vera prevenzione erano i nostri nonni che coltivavano la terra, lo si vede benissimo sorvolando le nostre campagne come sono ridotte rispetto quelle oggi abbandonate da tempo, ma lo scempio che si consuma attorno i principali impluvi è disarmante. Puntare il dito oggi ai cambiamenti climatici è troppo facile, sarebbe fin troppo comodo dopo anni di totale incuria e violenze ambientali, anche strafottenza e voglia di sfruttare ogni minimo spazio produttivo senza tener conto della natura. 

Mai come stavolta tante province della nostra Regione hanno vista tanta pioggia in una volta, peraltro tutta concentrata in occasione di fenomeni temporaleschi semi stazionari del tipo ” V Shaped Storm “, i temibili sistemi temporaleschi da temere in questo delicato periodo dell’anno dalla tipica forma a ” V “, frutto di convergenze tra masse d’aria di natura differenze e tipici delle perturbazioni afro mediterranee autunnali. Il bilancio è stato pesantissimo, 10 vite umane strappate dalla furia dei soliti corsi d’acqua che dopo tanti anni di anonimato entrano in funzione e trasportano con furia inaudita tutto ciò che l’uomo ha posizionato intorno il suo alveo. Ma piuttosto che postare foto dell’evento, ecco gli accumuli pluviometrici finali, a dir poco incredibili se consideriamo che già in precedenza altre piogge intense si erano verificate in tali zone. Tanti i valori da analizzare, sufficienti in molti casi per dichiarare lo stato d’emergenza, ma viste le previsioni per la giornata di Domenica è andata decisamente bene sui Peloritani dove già avevamo una base di ben 201 mm e 90mm!! In caso di piogge violente molti comuni della Sicilia orientale avrebbero rischiato seriamente di rimanere isolati, tra Santa Teresa di Riva e San’Alessio esiste un ponte dove incombe il rischio chiusura in caso di piena.


Finalmente ampie schiarite

L’insidioso vortice afro mediterraneo sta risalendo verso la Corsica perdendo notevolmente energia, la nostra Regione non è più sede di convergenze, cosa che attualmente è in atto sullo Ionio.

La settimana esordirà con vaste zone soleggiate e durature, un toccasana per quei terreni saturi d’acqua ed alluvionati, il tempo sarà favorevole per le operazioni urgenti per il ripristino ( dove possibile della normalità). Ancora clima asciutto martedì seppur con nuvolosità in aumento verso sera ma senza precipitazioni degne di nota.

Ventilazione mediamente sempre meridionale, debole Lunedì salvo locali rinforzi a nord dello Stretto di Messina, moderato martedì in rinforzo entro sera, in attesa del guasto di mercoledì.

Mercoledì 7 potrebbero tornare delle piogge a tratti moderate per il transito di una perturbazione da ovest, ma dovrebbe trattarsi di una passata fugace e destinata a coinvolgere direttamente poi il medio/basso versante tirrenico. A seguire nuove schiarite e probabile nuovo guasto in vista della successiva domenica, ma ne riparleremo.

A corredo la probabile passata piovosa per mercoledì 7 novembre. ( foto di copertina di Antonio Aloisi )

Pubblicato il 04/11/2018 18:30

Altri articoli che potrebbero interessarti