Finalmente piogge benefiche martedì e mercoledì!

Finalmente piogge benefiche martedì e mercoledì!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La primavera meteorologica ha fatto il suo esordio regalando in riva allo Stretto di Messina un’altra domenica stabile, mite, soleggiata ma stavolta ventosa per via dello scirocco.

I venti meridionali si sono inseriti già sabato e sono il preludio di una serie di peggioramenti atlantici verso il Mediterraneo, il più intenso è atteso nelle prossime ore ed interesserà dapprima le regioni settentrionali, la Sardegna e le aree Tirreniche centrali, ma verso la notte e la mattina di martedì anche il Sud.

Finalmente una perturbazione intensa ed estesa che riporterà le piogge in tante regioni assetate, sarà dura colmare il deficit accumulato nel bimestre gennaio-febbraio, per molte aree del nostro Paese anche prima.


Lunedì 2: Giornata d’attesa per il Sud e la Sicilia, poco o nulla da segnalare se non un aumento della nuvolosità verso sera e le prime precipitazioni tra il trapanese e palermitano.

Venti deboli da sud al mattino, localmente tesi nel pomeriggio lungo la fascia tirrenica. Temperature stazionarie, ancora sopra media.

Martedì 3: Inizio di giornata all’insegna delle piogge, anche rovesci e locali temporali in transito da ovest. Le precipitazioni più intense, legate al transito del fronte perturbato, potrebbero avvenire nelle ore notturne ed all’alba per poi collocarsi sullo Ionio.

A seguire instabilità irregolare e nuove precipitazioni soprattutto verso il nord Sicilia, il trapanese e palermitano. Rotazione dei venti a ponente e maestro, mar Tirreno da mosso a molto mosso. Calo delle temperature generalizzato.

Mercoledì 4: Nuova recrudescenza dell’instabilità tra Sicilia e Calabria, segnatamente nel basso Tirreno e sul nord dell’Isola con rovesci sparsi e locali temporali.

Precipitazioni diffuse al mattino anche su gran parte dell’Isola e quota neve sui rilievi siculi in calo 1300m di quota. Nel corso della giornata precipitazioni intermittenti tra Palermo e Messina ed in Calabria. Venti tesi di maestrale e mar Tirreno molto mosso. Temperature in calo nei valori massimi.

Migliora nettamente giovedì salvo residuo maestrale, ma già venerdì la ventilazione si disporrà nuovamente da sud ( ostro e scirocco, libeccio impetuoso nel Tirreno ), in quanto una nuova intensa perturbazione farà ingresso dalla Francia, seguita da aria artica che alimenterà nel weekend condizioni perturbate sul Tirreno, venti intensi e nuove piogge per tante regioni, Sud e Sicilia compresa.

Pubblicato il 02/03/2020 00:08

Altri articoli che potrebbero interessarti