Estate a gonfie vele, ancora caldo nord africano all’orizzonte!

Estate a gonfie vele, ancora caldo nord africano all’orizzonte!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Agosto, mese questo di ferie, di viaggi, di tradizioni folcloristiche, religiose e culturali, un periodo ricco di eventi in Sicilia che merita senza dubbio un clima pienamente estivo.

Per fortuna sembra l’estate giusta, da giugno ad oggi solo pochissimi giorni compromessi, per il resto una sequenza di giornate splendide, a tratti anche torride ed afose, altre in linea con le medie del periodo. E’ senza dubbio una splendida estate tutta da godere per chi può, sia il versante tirrenico ( in primis l’arcipelago Eoliano ) che quello ionico sono apparse mete balneari fortemente gradite, grazie alle bellezze paesaggistiche ed all’offerta turistica offerta dagli operatori del settore.

A corredo alcuni scatti pazzeschi realizzati da Antonio Aloisi.

Detto questo, la settimana esordirà con tempo stabile e temperature estive ma nelle medie del periodo.

Venti deboli nel Tirreno da est/ nord est, da nord nello Stretto di Messina con locali rinforzi. Altrove mari tutti calmi o poco mossi.

Nel corso della settimana le temperature torneranno gradualmente ad aumentare, merito la vicinanza di un nuovo promontorio anticiclonico di matrice nord africano pronto a pilotare verso la Sicilia altro caldo torrido, a tratti afoso lungo le coste.

Mercoledì 7 e Giovedì 8 potrebbero essere le giornate più calde della settimana con valori termici che nelle aree interne supereranno agevolmente la soglia dei + 35°C con picchi anche elevati in base alla ventilazione, oltre i + 30°C lungo le coste dove si potrebbe anche sommare l’effetto afa. Molto probabile la comparsa dei venti meridionali nello Stretto di Messina, scirocco od ostro a tratti moderato nel settore nord della riviera.

Una nuova fiammata sahariana potrebbe coinvolgere il bacino centrale del Mediterraneo dal 12 agosto, si tratterebbe di una risalita importante di masse d’aria particolarmente arroventate, frutto dell’azione diretta dell’anticiclone nord africano sulle nostre teste, ancora possibilità per ritoccare i valori più elevati raggiunti quest’anno in Sicilia e non solo!

Pubblicato il 05/08/2019 00:40

Altri articoli che potrebbero interessarti