Caldo, anche afa moderata ma all’orizzonte appaiono insidie temporalesche!

Caldo, anche afa moderata ma all’orizzonte appaiono insidie temporalesche!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

E’ piena estate in Sicilia ed in riva allo Stretto di Messina. Se non fosse per il calendario e per la campanella della scuola sembrerebbe luglio pieno od agosto, anzi probabilmente anche meglio dei mesi scorsi quando l’estate appariva davvero inaffidabile e perturbata.

Fa caldo ma non tanto per le temperature massime ( in molti casi oltre le medie del periodo ) ma per via dell’elevato tasso d’umidità, la ventilazione è debole ed i mari appaiono tutti calmi o poco mossi, un clima ideale per la balneazione. A corredo alcune foto di Fabio Capillo scattate oggi tra Torre Faro e Mortelle!

Niente di eclatante dunque, capita spesso nel mese di settembre di apprezzare davvero una bella estate quando si instaura nel Mediterraneo l’alta pressione delle Azzorre, è accaduto in questo periodo proprio grazie alle depressioni nord Atlantiche ed all’autunno che inizia ad incalzare a latitudini più alte.


Tuttavia, qualcosa sta per cambiare e ce ne accorgeremo presto nei prossimi giorni. L’alta pressione inizia ad “invecchiare”, ciò consentirà infiltrazioni umide in quota altamente destabilizzanti mentre il bacino del Mediterraneo fornirà una gran mole di energia potenziale, calore ed umidità spendibili in manifestazioni temporalesche.

Dal nord Africa risalirà una circolazione destabilizzante, probabilmente entro Mercoledì sera la Sicilia occidentale si troverà nei pressi di grossi ammassi temporaleschi in formazione sulla Tunisia ( MCS ), malloppi temporaleschi da monitorare in quanto essi potrebbero dissolversi come rinvigorirsi nelle ore notturne sui mari. Altri temporali si rinnoveranno nella aree interne e montuose nelle ore centrali del giorno, segno che l’alta pressione inizia a non garantire più la stabilità di prima.

Ma l’insidia più difficile da prevedere ad oggi potrebbe essere un insidioso vortice ciclonico proprio in prossimità della Sicilia atteso per Giovedì e Venerdì. I modelli matematici abbozzano uno scenario temporalesco per diverse province sicule ( ragusano, siracusano, catanese, agrigentino ), mentre forti temporali potrebbero accanirsi sul Malta e Pantelleria. Insomma, dopo un’estate che si è protratta per quasi tutto settembre, adesso inizia il periodo delle ” complicanze meteo “ e delle previsioni da realizzare a pochi giorni dall’evento. A corredo le mappe GFS riferite nel periodo compreso tra 20 e 21 e le relative ipotesi temporalesche.

Pubblicato il 17/09/2018 21:18

Altri articoli che potrebbero interessarti