“Botti di ferragosto” temporaleschi dal Tirreno. Clima inaffidabile in vista.

“Botti di ferragosto” temporaleschi dal Tirreno. Clima inaffidabile in vista.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Nel precedente bollettino avevamo annunciato probabili ” interferenze ” instabili da valutare per il periodo compreso tra Ferragosto e Giovedì 16.

Ebbene, a poche ore dal ferragosto si è concretizzato il “totometeo” tra le varie testate, tutti a cliccare ogni singola applicazione per capire dove e quando pioverà e se arriverà il temporale.

Noi da anni abbiamo tentato di trasferire al lettore il modo di interpretare una previsione meteo quando essa fondata su basi scientifiche ed ufficiali, tutto il resto è solo roba da social network o materiale giornalistico al fine di riempire una pagina, uno spazio.

Una cosa assodata in questa selva di applicazioni meteo e servizi giornalistici sarà proprio la difficoltà previsionale in quanto a breve entreremo in un periodo altamente instabile ed inaffidabile. Dalla Francia sta per fare ingresso un nucleo d’aria fresca in quota, aria oceaniche che una volta mescolatasi con il tepore mediterraneo e la grande mole d’umidità favorirà la genesi di grossi ammassi temporaleschi. Essi, come funghi, nasceranno in mare aperto ed in base alle correnti al suolo ed in quota si dirigeranno verso le coste, altri se ne formeranno anche nelle aree interne, in particolare sui rilievi nelle ore centrali e pomeridiane. Proprio adesso i modelli matematici non ci aiutano più di tanto per via di una serie di variabili importanti e di non poco conto, come il notevole riscaldamento superficiale dei mari, l’umidità nei bassi strati, i vari microclimi d’Italia e l’orografia. Tali rotture estive peraltro possono risultare peraltro tutt’altro che indolore, ecco il motivo per cui è bene documentarsi prima di mettersi in viaggio od organizzare una battuta di pesca in mare aperto.

Alla luce di tutto ciò già dalla sera/ notte di Martedì 14 e prime ore di ferragosto il basso Tirreno diverrà una fucina temporalesca, dove i temporali nasceranno in mare aperto e potrebbero puntare già entro l’alba l’arcipelago Eoliano e la Calabria tirrenica. Non possiamo escludere pertanto che il messinese tirrenico e quindi il settore nord dello Stretto possa essere già coinvolto da qualche cumulonembo marittimo.

A seguire tanta variabilità ed instabilità, ufficialmente sarà il now casting ad indicarci la localizzazione dei temporali o delle piogge e da lì stilare una tempistica ed evoluzione. I temporali irregolari ma localmente intensi proseguiranno anche Giovedì 16 e potrebbero coinvolgere il nostro territorio comunale.

Vista la grande presenza di turisti, villeggianti, natanti, consigliamo vivamente di consultare in tempo reale le condizioni meteo al fine di scongiurare spiacevoli inconvenienti. In mare aperto i temporali saranno accompagnati da groppi di vento, scariche elettriche, cambi repentini del moto ondoso e nubifragi localizzati.

Facciamo gli congiuri pertanto affinchè il ferragosto messinese non sia compromesso da nessuna insidia atmosferica, sia per l’incolumità dei tiratori della Vara che per la gente presente, oltre che per la riuscita di una splendida serata all’insegna della fede e della gioia.

 

Pubblicato il 14/08/2018 01:41

Altri articoli che potrebbero interessarti