Benvenuto autunno meteorologico 2019. Al via anche un periodo sempre più instabile!

Benvenuto autunno meteorologico 2019. Al via anche un periodo sempre più instabile!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Addio estate 2019, anche se ancora siamo in una fase dove la stagione estiva inizia solo a traballare in attesa di una vera e decisa rottura estiva, con l’avvento di settembre inizia convenzionalmente l’autunno meteorologico, da non confondere con quello astronomico che inizia il 23 settembre. E’ stata un’estate lunga, secca, a tratti anche pesante per via di elevati tassi d’umidità e temperature minime che con difficoltà sono scese di notte sotto i + 25/26°C, un clima equatoriale che dopo tre mesi ha anche stufato.

Tale data convenzionale è dovuta al fatto che già adesso inizia il raffreddamento del nostro emisfero ed insieme ad esso le prime grandi manovre bariche che favoriranno l’assorbimento del caldo accumulato in questi mesi a suon di piogge e temporali, anche in sede mediterranea si spera senza emergenze.

Già numerosi temporali si stanno avvicendando in queste ore tra Sardegna e Sicilia, imponenti cumulonembi che si generano sulle miti acque mediterranee in grado di arrecare nubifragi, groppi di vento e scariche elettriche a fondo scala nelle aree coinvolte. L’ultimo della seria ha interessato ieri sera la costa tirrenica sicula sfiorandola, ma lo spettacolo fulminante che si è diretto verso l’arcipelago Eoliano si notava da svariati chilometri. A corredo foto pazzesche scattate da Gabriele Costanzo da Lipari.

Oggi Domenica 1 settembre, sarà una giornata altamente inaffidabile, a tratti instabile e perturbata per la genesi di cumulonembi nelle zone interne, altri in mare aperto nel Tirreno Meridionale e poi anche Ionio. Alcuni temporali hanno interessato la Sicilia meridionale stamane, mentre spirano umidi venti meridionali con scirocco in rinforzo nello Stretto di Messina.

Anche domani esordio di settimana all’insegna dell’instabilità, più vivace nel pomeriggio con intensi temporali su tutti i rilievi siculi e calabri. Focolai temporaleschi irregolari anche in mare aperto.

Anche i giorni a seguire saranno caratterizzati da tanta instabilità a suon di rovesci e temporali che si alterneranno in mare aperto e lungo le coste, altri intensi sui rilievi, mentre da nord giungerà aria più fresca pilotata da instabili venti di maestrale. Un altro nucleo fresco giungerà in settimana, andando ad alimentare la circolazione instabile al centro del Mediterraneo e sul nostro Paese.

In questo caso la rottura dell’estate sarà alquanto evidente e netta, si percepirà l’aria settembrina che sancisce la fine della bella stagione ed il momento che condurrà i ragazzi verso l’inizio dell’anno scolastico, quindi la fine dei divertimenti serali in spiaggia ed il ritorno alla routine quotidiana praticamente per tutti.

Tuttavia una cosa bisogna dirla, settembre non è solo il mese che dà il via all’inizio dell’autunno, ma anche un mese che sa regalare scampoli d’estate forse tra i più belli di tutta la stagione. Settembre è un mese prescelto per le ferie di tanti, italiani e stranieri che decidono di trascorrere le vacanze consapevoli di poter apprezzare a pieno le nostre bellezze naturalistiche senza il frastuono dei motoscafi, bagnati fracassoni ed indisciplinati.

 

Pubblicato il 01/09/2019 11:35

Altri articoli che potrebbero interessarti