Basta maestrale, è pronta una nuova rimonta calda sahariana con apice nel weekend!

Basta maestrale, è pronta una nuova rimonta calda sahariana con apice nel weekend!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Spira il maestrale, il Tirreno si mostra molto mosso e spumeggiante, anche qualche goccia di pioggia ieri sera ma soprattutto un clima meno afoso.

La balneazione ma soprattutto le attività di diportismo hanno subito un brusco arresto nelle ultime ore nel basso Tirreno e nell’arcipelago Eoliano ma i venti nord occidentali hanno le ore contate. 

Il maestrale in questione cesserà di spirare definitivamente entro la giornata di Giovedì 19, solo un pò di risacca accentuata lungo i litorali ma presto il moto ondoso calerà d’intensità.

Nel contempo la pressione atmosferica è attesa in aumento, è pronta un’altra rimonta d’aria calda d’estrazione Sahariana destinata a raggiungere la Sicilia nel weekend allorquando si raggiungeranno temperature elevate, probabilmente anche qualche valore più elevato in diverse località rispetto l’ultimo episodio.

In un’estate dove l’alta pressione delle Azzorre non ha mai di fatto inglobato il bacino del Mediterraneo, ecco spiegate le ” vampate africane “ tanto temute non tanto per la durata quanto per le temperature registrate al suolo in talune località, oltre al clima afoso che si instaura lungo le coste unitamente alla volta celeste che si tingerà di giallo, ricco di pulviscolo in sospensione.

Da venerdì 20 le temperature pertanto guadagneranno ulteriori punti sopratutto nelle massime, tra le vie del centro, nelle zone interne e nelle grandi città il caldo inizierà a divenire moderato, in ulteriore incremento Sabato e poi Domenica quando si raggiungerà l’apice in Sicilia, soprattutto in mattinata. La ventilazione sarà scarsa od al più a regime di brezza soprattutto nello Stretto di Messina ed alto Ionio, qualche rinforzo domenica di Libeccio tra catanese e siracusano dove la soglia dei + 40°C potrà essere agevolmente raggiunta, ma anche altre località si candideranno per questo valore.

Si consiglia pertanto di non compiere lavori faticosi e prolungati nelle ore centrali del giorno, salvaguardare i bambini e le persone anziane dal caldo, bere tanto, mangiare frutta fresca, evitare di consumare bevande fredde se accaldati e di non tuffarsi in mare in modo precipitoso.

Il caldo lascerà la Sicilia entro Lunedì 23 grazie ad una nuova intrusione d’aria fresca sotto forma di venti tesi di maestrale, nubi in aumento e chissà qualche acquazzone destinato a raggiungere il messinese tirrenico e lo Stretto in serata, ma ne riparleremo.

Pubblicato il 18/07/2018 18:32

Altri articoli che potrebbero interessarti