Aria fresca, nubi e fenomeni irregolari sino a Giovedì. Notizie positive per il Weekend!

Aria fresca, nubi e fenomeni irregolari sino a Giovedì. Notizie positive per il Weekend!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Prima le piogge da record, poi qualche scampolo d’estate e poi nuovamente altra razione di nubi, temporali e soprattutto tanto fresco. E’ un giugno davvero da record sotto ogni punto di vista, certamente non usuale dalle nostre parti ed alle nostre latitudini. L’unica buona notizia in tutto questo la pioggia benefica, in qualche caso anche davvero abbondante, una manna dal cielo dopo una primavera arida nel ben mezzo della stagione secca, un modo ideale per scacciare l’incubo incendi, piromani e disagi idrici. Tanti invece gli aspetti negativi legati esclusivamente al settore turistico, ombrelloni chiusi, scarse presenze tra gli stabilimenti balneare attrezzati, serate annullate o rimandate, calo vistoso di vendite e del pescato locale con la caccia al pesce spada praticamente interrotta da giorni! Impossibile navigare o programmare una battuta di pesca in condizioni simili, giugno sta per concludersi con risultati scadenti a causa delle condizioni meteo marine avverse oltre al rischio temporali.

Mai come adesso, gli addetti ai lavori ma anche semplici cittadini vogliono informarsi e sapere realmente quando l’estate tornerà in riva allo Stretto di Messina, una domanda purtroppo che troverà risposte ancora non proprio positive in quanto proseguirà questo clima fresco ed inaffidabile per diverse ore, almeno fino a Giovedì 28.

Una saccatura colma d’aria fredda nord Atlantica è stata la causa non solo dell’instabilità sfociata poi in temporali sia marittimi che montani, ma anche della genesi di un insidioso minimo depressionario in azione sul mar Ionio e destinato a puntare il mar Egeo. Ciò determinerà ancora un flusso costante e destabilizzante d’aria fresca proveniente dai Balcani, il tutto ancora legato ad una circolazione ciclonica più consona all’autunno che non in estate e che sarà ancora la causa di nuovi rovesci, anche temporali diretti a fase alterne sul nord Sicilia, mentre altri apporti pluviometrici interesseranno stavolta i Peloritani oltre che i Nebrodi grazie ad un flusso sostenuto dai quadranti N/NW. A corredo alcune mappe del modello Moloch che ipotizzano ulteriori scrosci di pioggia per il nord Sicilia, in ordine oggi, domani e giovedì.

E’ facile asserire che l’area dello Stretto di Messina vedrà ancora il susseguirsi di schiarite ed annuvolamenti estesi con il rischio acquazzone o di un temporale dietro l’angolo, probabilità più concreta soprattutto nei pressi della Calabria e del Basso Tirreno che si conferma come sempre una fucina temporalesca in tali situazioni. Temperature ancora molto fresche per il periodo, occorrerà un abbigliamento idoneo in caso di vento sostenuto, al primo mattino e sul far della sera a causa di un maestrale costante e moderato. Mar Tirreno molto mosso, increspato lo Stretto di Messina.

Buone notizie per il weekend allorquando si assisterà non solo all’allontanamento del vortice ciclonico freddo, ma anche un aumento confortante della pressione atmosferica, stavolta supportata da aria calda subtropicale, il promontorio dell‘anticiclone africano anche se al momento saranno da quantificare le reali isoterme in Sicilia. Una cosa è certa, da Venerdì 29 le temperature aumenteranno e la stabilità trionferà mentre tra Sabato ma soprattutto Domenica 1 luglio potremmo registrare il primo vero caldo estivo.

Pubblicato il 26/06/2018 17:27

Altri articoli che potrebbero interessarti