Archiviata la tempesta sciroccale, sarà un 25 aprile finalmente gradevole!

Archiviata la tempesta sciroccale, sarà un 25 aprile finalmente gradevole!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Che la giornata di Pasquetta coincidesse proprio con la sciroccata forse dell’anno occorre una buona dose di sfortuna. Purtroppo lo scirocco non ha concesso sconti a nessuno, anzi si è manifestato con l’intensità prevista nel corso degli ultimi aggiornamenti meteo, arrecando danni ingenti al nostro territorio e tanti disagi.

Per l’area dello Stretto di Messina non è stata una sciroccata da record seppur intensa, lo è stato invece per Novara di Sicilia dove si sono raggiunti i 42,8 m/s (154,08 km/h) registrati ieri alle 15.26 ora UTC dalla stazione SIAS di Novara di Sicilia, battendo il precedente di 42,4 m/s registrati il 4 aprile 2013. La stazione SIAS di Pettineo ha registrato stamattina 24,9 m/s contro il record precedente di 24,5 m/s del 16 marzo 2015.

Bensì lo scirocco dalle nostre parti è un vento comune, lo è ancor di più in questo periodo dell’anno quando può raggiungere intensità notevole, lo scirocco pasquale ci ha costretti a barricarci in casa od in un luogo chiuso, prediligendo locali, agriturismi e proprietà private piuttosto che spazi all’aperto od in riva al mare. Tuttavia, anche se i nostri programmi sono stati annullati o modificati seriamente, lo Stretto di Messina ha regalato comunque scenari mozzafiato con le sue creste spumeggianti, i contrasti di colore e le navi fronteggiare i marosi.

A corredo, foto spettacolare tratte da ” Ships of Messina “.


Archiviata la super sciroccata pasquale, permane ancora il gran polverone sahariano, la caligine e lo Ionio in scaduta per onde di mare morto.

Cessa lo scirocco lungo la Sicilia tirrenica ma permane solo nello Stretto di Messina, con intensità moderata apprezzabile solo nel settore nord della nostra riviera.

Da adesso non si ravvedono perturbazioni degne di nota da qui a giorno 25 aprile se non la persistenza di deboli correnti sciroccali, nubi stratificate di matrice nord africana e pulviscolo residuo.

Anzi, proprio l’alimentazione di masse d’aria dalla Libia consentirà un clima abbondantemente mite, con valori termici che nelle massime potranno superare agevolmente la soglia dei +20°C, mentre in riva al mare saranno più fresche.

I barbecue mandati “in fumo” a pasquetta saranno realizzati senza difficoltà giovedì 25, anzi nel corso del giorno non mancheranno ampi spazi soleggiati e magari la possibilità della prima tintarella di stagione ma anche delle prime scottature. Probabili nubi transitorie solo al mattino e la persistenza di uno scirocco teso tra Ganzirri e Capo Peloro. Tempo stabile ed ottimale su tutta la nostra Regione.

A corredo le mappe del modello ECMWF riferite per giovedì 25 aprile.

Foto di copertina Antonio Aloisi.

 

Pubblicato il 23/04/2019 11:21

Altri articoli che potrebbero interessarti