Anticiclone a natale, dopo iniziano le prime manovre invernali a scala europea..

Anticiclone a natale, dopo iniziano le prime manovre invernali a scala europea..

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

 foglio biancoL’inizio dell’Inverno meteorologico, accaduto lo scorso 1°Dicembre, si sta manifestando con un andamento pressochè assente, se non fosse per qualche picco termico ormai invernale, come è giusto che sia dato il periodo in essere, ma con mancanza della prima irruzione fredda e assenza di neve in Appennino a quelle quote che normalmente in Dicembre dovrebbe ammantare le nostre montagne anche sicule.

Di certo sappiamo tutti che il vero ruggito invernale nella nostra isola sovente cade tra fine Gennaio e Febbraio e a volte anche con ritorni di “fiamma” a Marzo e più raramente anche a inizio Aprile, ma questi ultimi due anni hanno visto la netta mancanza di neve anche in cima a quote elevate non solo in questo mese ma anche negli altri due.

infatti da un anno mancano vere irruzioni fredde e nevose, infatti l’ultima, per altro con una leggerissima spolverata si è manifestata in Autunno scorso 2013 a Novembre, senza per altro produrre imbiancate nei nostri Colli Peloritani e leggere imbiancate o spolverate in Sicilia a quote elevate.

Quindi, se da un lato ormai le ondate di freddo sono nettamente diminuite per le nostre zone rispetto al decennio anni 90′, possiamo sperare in questo prossimo Inverno, o almeno nei prossimi 2 mesi che restano, di poter assistere a qualche ondata fredda che riporti la neve sulle nostre montagne e perchè no, nelle nostre colline, dove ormai è quasi una rarità anche a 500 mt s.l.m.

Andando ad analizzare in lunghissimo termine si scorge come ci sia qualche manovra invernae in vista a fine mese nel Continente europeo, con possibile caduta dell’AO index che è un indice che prelude la possibile cessazione intanto dell’hp che da qui fin verso il prossimo natale ci terrà compagnia.

A spezzar la monotonia di questo Dicembre molto scialbo e in prevalenza anticiclonico, ci penserà molto probabilmente qualche movimento nordico a fine mese, ma ancora è presto per sentenziare per le nostre lande il possibile risvolto di alcuni indici che danno spunto a qualche movimento invernale almeno nelle carte a oltre 240 ore.

Da qui a dire che anche il messinese potrà veder finalmente un cambio di rotta deciso ce ne passa, aspettiamo e quando avremo un quadro sinottico a medio termine migliore inizieremo a parlarne.

PS. Intanto un’annotazione, come da foto a corredo dell’articolo, è da 15 anni ormai, dal lontano 1999, che manca la neve al piano in Città, il ricordo è visibile in foto, estrapolata da un video girato a Bordonaro Sup. a circa 130 mt che ritrae lo scenario norvegese fin nei bassissimi sobborghi collinari messinesi dell’ultima vera nevicata cittadina…

Ecco il video:

Buone feste a tutti gli amici lettori.

Pubblicato il 17/12/2014 15:39

Altri articoli che potrebbero interessarti