Ancora temporali sparsi. Weekend variabile, maestrale e nubi Domenica!

Ancora temporali sparsi. Weekend variabile, maestrale e nubi Domenica!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tanti temporali sparsi in Sicilia e soprattutto sui mari che circondano la nostra Isola, merito una goccia fredda in quota semi stazionaria che interagisce con le calde acque superficiali del Mediterraneo.

Una situazione di stallo dettata da una lacuna barica che non è stata colmata mai, condizioni ideali per generare temporali anche intensi seppur irregolari che causano disagi in alcune zone, mentre su altre non accade praticamente nulla. Tali condizioni mettono in tilt tutte le applicazioni meteo scaricabili gratuitamente in quanto appare impossibile prevede con esattezza dove e quando si formerà un temporale, durata e millimetri di pioggia. Generalmente in tali condizioni sono quasi sempre assodati i temporali pomeridiani sugli Appennini, imprevedibili invece i cumulonembi in mare dove appare impossibile anticipare la loro genesi. Essi nascono come ” funghi” e tendono ad espandersi in poco tempo causando forti groppi di vento e scariche elettriche, ecco perchè occorre tanta cautela, prudenza e soprattutto una formazione minima di chi frequenta il mare ed espone amici e familiari. A corredo alcune foto scattate da Gabriele Costanzo da Lipari, una delle mete di mare particolarmente interessate dai temporali in mare.

Detto questo, la nostra Regione e soprattutto i nostri mari continueranno a sfornare ulteriori cumulonembi sia oggi che domani Giovedì 23, alcuni dei quali particolarmente intensi seppur di breve durata.

Per tali motivi, evitare di affidarsi alle applicazioni ed osservare scrupolosamente il tempo nella propria zona, questo consiglio banale quanto immediato è rivolto soprattutto a coloro che dovranno mettersi in viaggio od in mare per una battuta di pesca o divertimento. Un temporale dura mediamente 20 minuti, evitare di esporsi nel momento più intenso, trovare riparo in un luogo sicuro ed attendere.

Le tendenze per il weekend sono orientate invece per un cambiamento netto rispetto le ultime ore, purtroppo non in termini di stabilità meteo bensì per l’inserimento a tutte le quote di correnti fresche ed anche instabili di maestrale attese entro il pomeriggio/sera di Domenica 26. In parte salva la giornata di Sabato, poi il guasto si concretizzerà entro la giornata domenicale, dai connotati tipici di fine estate.

Il mar Tirreno diverrà molto mosso con moto ondoso insidioso lungo i litorali esposti, nubi irregolari e piogge annesse tra Sicilia tirrenica e Calabria ed un calo netto delle temperature. Altrove variabilità e frescura, in un contesto gradevole di fine agosto.

 

 

Pubblicato il 22/08/2018 12:05

Altri articoli che potrebbero interessarti