Ancora qualche scorcio di tempo stabile in graduale deterioramento, più deciso dalla prossima settimana

Ancora qualche scorcio di tempo stabile in graduale deterioramento, più deciso dalla prossima settimana

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

30Ottobre2013Le giornate tendono sempre più ad accorciarsi e la conseguente insolazione farà si che il clima molto mite di questo mese di Ottobre nel prossimo mese tenderà gradualmente a esser meno evidente, ciò non a causa delle ondate fredde che al momento non si scorgono almeno fino a metà del prossimo mese.

Ciò che interessa al momento è il ripristino del tempo autunnale dal volto più umido, quello inteso da pause asciutte intervallato da momenti piovosi regolari che sono nettamente mancati in media nel mese in corso che tenderà a chiudersi quasi dappertutto sotto media pluviometrica e con anomalie termiche voltate al positivo su buona parte delle zone europee.

Dicevamo che sarebbe stato un mese abbastanza secco e il riscontro da metà mese è stato sostanzialmente un assoluto monologo con il soggetto indiscusso un Anticiclone con contributo africano dominante per 2/3 del mese in corso.

Adesso però il vero volto autunnale umido pare abbia una certa voglia di riprendersi la scena perduta e potrebbe impossessarsi di quel testimone in questa lunga staffetta che ci traghetterà nel prossimo mese, dove entro la giornata del 5 Novembre si assisterà ad un graduale peggioramento la cui entità, durata è tutta da inquadrare.

I modelli sono infatti divisi, c’è chi ne dipinge una toccata e fuga e c’è invece chi ne vede una maggior forza e durata con piogge che variano a secondo del posizionamento della depressione al suolo.

Ciò che sarà da monitorare è soprattutto la disposizione barica europea della WAVE2 che rinominata così fa capo all’anticiclone azzorriano che complice indici particolarmente favorevoli potranno in questa prossima stagione invernale favorire alcune robuste elevazioni con radice ben salda per consentire isolate e moderate ondate di freddo che potranno apportare nell’ultima parte alcune situazioni artiche o continentali sul suo bordo orientale.

Ma per adesso concentriamoci sul cambio di rotta, scordandoci lentamente le belle giornate e il coraggioso bagno novembrino che nei nostri mari anche quest’anno regala a qualcuno la possibilità di potersi immergere nelle meravigliose acquee dei nostri bacini, soprattutto lato tirrenico.

Dal 5 si cambia musica, piogge, vento e calo termico moderato che faranno assaporare assieme all’ora solare le più consone giornate autunnali contrassegnate da piogge, vento e mare molto mosso o localmente agitato, insomma, preparatevi e godetevi gli ultimi scampoli di tarda Estate!

Pubblicato il 30/10/2013 12:47

Altri articoli che potrebbero interessarti