Ancora nubi lungo i settori ionici. A seguire torna l’alta pressione aspettando l’inverno.

Ancora nubi lungo i settori ionici. A seguire torna l’alta pressione aspettando l’inverno.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

15388602_977730665692138_1660950090_oAnche stavolta la configurazione particolare attesa per la Sicilia non lasciava margini d’errore. Ha ripreso a piovere intensamente purtroppo nelle aree recentemente alluvionate ma stavolta i clou dei rovesci a carattere di nubifragio ha fortunatamente abbassato il tiro, colpendo con violenza ed accanimento tutto il catanese con valori davvero ragguardevoli ed allarmanti. In questo caso le correnti di levante sono state enfatizzate dall’Etna e solo così queste precipitazioni si sono rese problematiche, cosa che per fortuna avviene con intensità più smorzata lungo il versante ionico messinese dove comunque non si deve mai abbassare la guardia. Ecco il motivo per cui molti sindaci di Comuni diversi hanno optato per la chiusura delle scuole nonostante non ci fosse il codice rosso, anche se proprio da pochi giorni è uscito un nuovo disciplinare in cui un codice arancione può divenire rosso in corso d’opera specie se si verificano eventi temporaleschi e quindi procedure diverse. Ovviamente tutto questo non può bastare e questo lo si denota subito tra i comuni del versante tirrenico che hanno aderito per la chiusura delle scuole senza pioggia ed alcuni sindaci della Ionica invece che non hanno preso tale provvedimento nonostante vi siano tutte le condizioni per la chiusura.15419244_978039188994619_248929873_o

Detto questo, le nubi continueranno a condizionare il tempo sempre lungo il settore ionico del messinese, con piogge irregolari e poco significative nell’area dello Stretto di Messina, a tratti moderate da Capo Alì a Giardini Naxos. Lo Ionio si mostrerà molto mosso con onde di mare lungo di levante, più protetto lo Stretto di Messina ed il Tirreno poco mosso. Temperature stazionare ed in linea con le medie del periodo, certamente non rigide. Andrà così tra alti e bassi fino a Venerdì 9 e solo da Sabato 10 l’alta pressione scaccerà la nuvolaglia dalla Sicilia verso il Nord Africa consentendo il ripristino delle condizioni atmosferiche, un clima gradevole e venti deboli.

Nel contempo non possiamo negare il fatto giornalmente diamo uno sguardo ai modelli matematici sul medio e lungo termine per tentare di capire se realmente il grande freddo dall’Est Europa potrà approdare verso il nostro Paese. Spesso sia nel nostro portale che nella nostra pagina ufficiale facebook postiamo delle mappe a riguardo ma mai previsioni od articoli acchiappa click, filosofia sicuramente non sposata da tutti i siti visto che il freddo e la neve al momento iniziano a divenire un argomento molto gettonato, quindi molto appetibile.

Pubblicato il 07/12/2016 15:09

Altri articoli che potrebbero interessarti