Ancora molto caldo e clima afoso. Maestrale rigenerante a ferragosto!

Ancora molto caldo e clima afoso. Maestrale rigenerante a ferragosto!

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

L’estate 2019 sta piacendo sicuramente a tutti gli operatori del settore balneare, dagli albergatori ai proprietari di stabilimenti balneari, tutto il comparto legato al mare sta traendo immensi benefici grazie al clima pienamente estivo che sta caratterizzando ogni weekend.

Mai un fine settimana rovinato dal maltempo da giugno ad oggi, appena 2/3 giornate incerte condite da vento e nubi irregolari da giugno ad oggi, praticamente quasi tutta l’estate a disposizione sta scorrendo con temperature calde, clima a tratti torrido, a tratti afoso e pesante, inframezzate da giornate in linea con le medie del periodo.

Anche l‘inizio di questa nuova settimana che conduce al ferragosto esordirà con un clima caldo afoso, a tratti davvero insopportabile per chi è costretto a lavorare o per chi non possiede un climatizzatore a casa. I mari saranno tutti calmi o poco mossi, l’orizzonte offuscato da una visibile cappa di vapore e calore nei bassi strati, il tutto enfatizzato da una calura trasmessa dal basso Tirreno, nuovamente in procinto di raggiungere i 29°-30°C sotto costa.

Ancora molto caldo nella giornata di martedì 13 ed afa importante, ma per fortuna all’orizzonte qualcosa accadrà ad iniziare dalla Sardegna, allorquando un’ondulazione barica favorirà l’ingresso di miti correnti oceaniche sotto forma di maestrale.

Il maestrale caratterizzerà i giorni a seguire, con una flessione termina nelle medie del periodo proprio in coincidenza del ferragosto allorquando spirerà un teso maestrale, accompagnato anche da una nuvolosità irregolare dal Tirreno verso i monti Peloritani e la Calabria, e chissà la possibilità di qualche isolato e fugace piovasco.

Il ferragosto messinese sarà contraddistinto pertanto da un clima normale per il periodo, moderatamente ventilato a tratti ed ogni tanto condito dal transito di qualche nube in serata.

Non si tratterà ovviamente di alcuna rottura dell’estate bensì di un ritorno alla normalità o la cessazione delle notti insonni a seguito di un tasso d’umidità equatoriale.

Unica insidia da segnalare, il basso Tirreno che tornerà ad essere mosso.

Le condizioni atmosferiche miglioreranno nei giorni a seguire con tempo nuovamente stabile e caldo nel bacino del Mediterraneo, mentre sul nord Europa si avvicinano minacciosamente vaste depressioni atlantiche anche se al momento nessuna di essere sembra poter raggiungere latitudini più basse.

Foto di copertina di Antonio Aloisi.

Pubblicato il 12/08/2019 01:04

Altri articoli che potrebbero interessarti