Nuove piogge entro Venerdì in Sicilia. In futuro probabile ” corridoio atlantico “.

Nuove piogge entro Venerdì in Sicilia. In futuro probabile ” corridoio atlantico “.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Finalmente dopo tanto vento, tepore fuori stagione e tanto polverone sahariano è giunta la pioggia ed un clima più consono al mese in corso. Sebbene questa prima parte della stagione invernale non abbia mostrato ancora il suo aspetto invernale più crudo, il vento è stato senza dubbio il fenomeno meteorologico predominante, quello che maggiormente ha condizionato la vita dei cittadini e di chi opera in mare od in agricoltura.

Nelle ultime ore è tornato a piovere in Sicilia, non piogge importanti od allarmante ma senza dubbio benefiche. Deboli nevicate si sono verificate sull’Etna oltre i 1700m di quota, finalmente il nostro vulcano tornerà ad assumere un look invernale dopo giorni contraddistinti dal ” nero pece “. A corredo una foto scattata da Taormina in mattinata, nebbia e neve fresca in quota. Scatto realizzato da Pietro Interdonato.

Analizzando la situazione sinottica, attualmente è in atto un netto ma momentaneo miglioramento atmosferico sui cieli del sud Italia. Tuttavia esso durerà poco in quanto già da ovest avanza l’avanguardia di un nuovo fronte nuvoloso, foriero entro Giovedì 11 di nuove piogge tra Sardegna, medio/basso Tirreno, Campania, Calabria peninsulare ed ovest Sicilia.

Entro il pomeriggio/sera nuove piogge bagneranno diverse aree della Sicilia, dapprima sarà la volta del trapanese, palermitano, agrigentino, poi le precipitazioni interesseranno il resto dell’Isola in modo irregolare. Ventilazione inizialmente da ostro/libeccio tra Ionio e Canale di Sicilia.

Venerdì 12 sarà senza dubbio la giornata più instabile sulla nostra Regione con precipitazioni diffuse e corpi nuvolosi anche compatti che ruoteranno in senso anti orario attorno i mari siciliani, non si escludono anche locali manifestazioni temporalesche. Viste le correnti cicloniche e l’evoluzione del vortice depressionario verso lo Ionio, tutte le province riceveranno una razione di pioggia seppur con tempistiche ed accumuli variabili.

Nevicate sull‘Etna e rilievi siculi oltre i 1300m di quota, temperature massime in flessione.

Sabato 13, soprattutto in prossimità dell’alba o comunque al primo mattino, l’evoluzione del minimo depressionario sullo Ionio favorirà una “ritornante instabile” sul Nord Sicilia, con piogge e rovesci tra Palermo e Messina e sui Nebrodi. Venti tesi da nord, Tirreno molto mosso. Quota neve invariata sui rilievi siculi.

Nel corso della giornata lento ma graduale cessazione dei fenomeni ovunque.

Domenica 14 sarà una giornata priva di note instabili con assenza o bassa probabilità di precipitazioni. Vaste aree soleggiate o asciutte con temperature in ripresa nelle massime.

Le tendenze a lungo termine ipotizzano nuovi guasti di natura atlantica già ad inizio della prossima settimana con nuove piogge e neve inizialmente a quote elevate, ma i principali modelli matematici ipotizzano a seguire correnti più fredde provenienti dal Canada, seppur mitigate dal vicino Atlantico ma capaci di arrecare in futuro una fenomenologia localmente vivace e tipicamente invernale. Ogni altra ipotesi è da valutare visto il lungo lasso temporale poco affidabile.

 

 

 

 

 

Pubblicato il 10/01/2018 22:22

Altri articoli che potrebbero interessarti