Insidiosa depressione attesa nello Ionio. Parzialmente coinvolta la Sicilia orientale.

Insidiosa depressione attesa nello Ionio. Parzialmente coinvolta la Sicilia orientale.

Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Osservando l’immagine satellitare notiamo una vasta banda nuvolosa in risalita dall’entroterra libico verso la Sicilia e lo Ionio. Tale nuvolosità, composta prevalentemente da nubi alte e stratificate, identifica proprio il jet stream ( il getto in quota ), un flusso d’aria imponente incontrastabile che segue una strada ben precisa, seppur spesso tortuosa ed ondulata in base alle principali figure bariche.

Ebbene, proprio nelle prossime ore, nei pressi della Sicilia e probabilmente in pieno Ionio si genererà un‘insidiosa ciclogenesi che merita ulteriori approfondimenti. Il getto in quota di matrice sub tropicale ed il flusso artico ad ovest sarà la “miccia” per la genesi di un vortice depressionario responsabile di fenomeni localmente intensi e piogge copiose, al momento indicate dai modelli matematici in pieno mare ed il parziale coinvolgimento del settore ionico di Sicilia e Calabria.

Sebbene tali depressioni afro mediterranee rappresentano spesso un tabù per i previsori vista la loro spiccata imprevedibilità fino all’ultimo istante, possiamo asserire che già dalla sera di Venerdì 9 fino al mattino di Sabato 10 piogge benefiche dovrebbero interessare il catanese, il siracusano, paesi etnei, il basso versante ionico messinese ed il reggino ionico, mentre sull’Etna tornerà finalmente a nevicare copiosamente oltre i 1200m di quota. Sarà un’occasione preziosa per tentare di recuperare un pò di pioggia perduta visto il deficit idrico imponente, così come chi attende finalmente la neve sul Vulcano potrà tirare un sospiro di sollievo, almeno per praticare lo scii fuori pista.

E’ chiaro che se la depressione dovesse avvicinarsi ulteriormente alle coste siciliane, le precipitazioni potrebbero divenire ulteriormente più intense e diffuse. Sarà certamente il now casting a toglierli ogni dubbio in merito.

Altro elemento da segnalare sarà la ventilazione che assumerà carattere ciclonico ed impetuoso non appena il vortice depressionario si avvicinerà alle coste siciliane per poi sfilare verso lo Ionio.

In principio il vento si disporrà da levante, mentre tra la sera/notte e sabato mattina si disporrà forte da grecale, tale da assumere carattere di burrasca al largo del catanese e siracusano. Mareggiate da grecale lungo i litorali esposti, più protetto stavolta lo Stretto di Messina che vedrà ben poco ( per fortuna ), mentre qui il vento si disporrà teso dai quadranti settentrionali.

Nello Stretto di Messina così come lungo il settore tirrenico siciliano potrebbe piovere in modo intermittente ed irregolare Sabato 10, al mattino per via della ritornante nuvolosa da nord est nel messinese, successivamente per l’arrivo di congesti nuvolosi dal basso Tirreno. Temperature in diminuzione.

Tempo inaffidabile Domenica 11 sul nord Sicilia per correnti fredde di maestrale, variabile altrove.

Non si escludono locali piovaschi tra basso Tirreno, parte del messinese ( Stretto di Messina compreso ), e la Calabria tirrenica. Vaste zone asciutte altrove.

 

Pubblicato il 09/02/2018 00:02

Altri articoli che potrebbero interessarti